Cerca

Margherita Hack testimonial censurata a Trieste

L'Azienda sanitaria locale ritira i manifesti della campagna antinfluenzale perché la scienziata è "atea e di sinistra"

Margherita Hack testimonial censurata a Trieste

Bufera in Friuli Venezia Giulia sulla campagna Antinfluenzale 2010 che ha per testimonial Margerita Hack. Su cartelloni e manifesti, la scienziata, sorridente, in tuta, con il dito puntato verso il suo interlocutore, avverte:  "Non lasciarti influenzare. Scegli di vaccinarti. Io lo faccio da 40 anni". L’Azienda per i Servizi Sanitari n.1 Triestina, che prima aveva assoldato la Hack per la campagna, ora la censura, bloccando l'affissione dei manifesti dopo la polemica nata in consiglio comunale. La Hack è una scienziata, ma è "atea e di sinistra". Ecco il problema. La città di destra non avrebbe gradito quella faccia e forse non avrebbe accettato un consiglio sulla salute da una testimonial di orientamento politico opposto. Eppure, nonostante la marcia indietro dell'azienda sanitaria, a Gorizia sono apparsi i manifesti contestati forse fuggiti al blocco della tipografia.

In una lettera aperta Fabio Samani, direttore dell’Ass n.1 Triestina, ha spiegato: "Ho ritenuto opportuno sospendere la campagna di promozione così impostata, nel momento in cui in altri ambiti, per altri motivi, la città di Trieste si divideva in un giudizio che non mi compete. Chi ha la responsabilità di promuovere la salute di tutta la città deve veicolare un messaggio che possa esser compreso e condiviso da tutti i cittadini. Così non sarebbe stato, visto l'accaduto".
Samani sostiene che "Trieste ha bisogno di salute, e ha bisogno anche di rimuovere ostacoli e contrapposizioni, su questo e su altri temi". E aggiunge: "Posso scusarmi pubblicamente con lei (Margherita Hack, ndr) per lo sgarbo, se lo ha vissuto come tale. Ma devo riconfermarle sia la convinzione con cui accettai la sua disponibilità alla campagna, sia la scelta di averla sospesa nel momento in cui avrebbe potuto assumere toni e finalità che nulla hanno a che vedere con la scienza e la salute".

I manifesti quindi sono tutti da rifare. Il consigliere regionale del Pd, Sergio Lupieri, rende noto che "l'autocensura spontanea dell'Azienda sanitaria triestina rischia di far partire in ritardo le vaccinazioni, che avrebbero dovuto cominciare dal 27 ottobre". Un grave danno per i cittadini e per l'economia locale. Sulla vicenda Lupieri ha presentato un'interrogazione, per conoscere quale sia stato il costo dei manifesti già stampati e del video girato da Margherita Hack.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • caiogracco

    27 Ottobre 2010 - 22:10

    Qui’ il problema non e’ la decisione di Fabio Samani, direttore dell’Ass n.1 Triestina. Penso anzi che, dopo valutazione (tardiva) dell’ efficacia di questa campagna di pubblica utilità, abbia concluso (secondo me giustamente) che la Hack non sarebbe stata un testimonial efficace. Bene quindi ha fatto a sospendere la campagna (anzi, avrebbe dovuto pensarci prima). Il vero problema e’, invece, il fatto che un consiglio (in una materia scientifica) di un' illustre scienziata venga percepito negativamente dalla popolazione. Questo e’ un fatto inconcepibile in una società civile: la Hack dice 2+2=4,ma molti sono già addestrati a pensare che (poichè è di sinistra) mente e che quindi in realtà 2+2=5, mentre, se lo dice (ad esempio) la Gelmini, che vanta ben altri titoli (????) in campo scientifico, allora e’ giusto e tutti si vaccinano in massa. In quale buco di inciviltà siamo caduti!

    Report

    Rispondi

  • tizziocaio

    27 Ottobre 2010 - 19:07

    non sono di sinistra, ma reputo un autogol la fesseria di quanto e' successo. la politica con la salute non centra niente. La HACK e' una scienziata, sinistra o destra non conta e dire che non sarebbe stata una ottima testimonial e' da cefalolesi. Quel Sindaco stava facendo una cosa furba ma si e' fatto abbindolare e ha fatto una demerita ca**ata. Buttare via quel poco che c'e di buono a sinistra e' mettersi alla loro pari.GRAVE ERRORE!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    27 Ottobre 2010 - 15:03

    Ben detto! vuoi mettere una bella velina o una gnocca di "la pupa ed il secchione"? Basta con questo kulturame Komunista. ---------E poi si chiedono come mai in televisione non compaiono mai intellettuali di destra; ma per piacere, se sono tutti come te!

    Report

    Rispondi

  • nuvola grigia

    27 Ottobre 2010 - 14:02

    Io non sono del centro destra, ma penso che i comuni cittadini del centro destra, non si sentano agrediti dalle immagini di una persona come Margherita Hack. Il fatto di credere nelle promesse di Berlusconi è una cosa, essere bigotti e ipocriti, è un'altra!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog