Cerca

Storia di Ruby: bellissima, determinata, irrequieta

La famiglia vive a Letojanni, nel messinese, ma il padre non la vede da marzo. Affidata ai servizi sociali, è fuggita verso Milano

Storia di Ruby: bellissima, determinata, irrequieta
Non ha ancora 18 anni ma è già bellissima. Capelli lunghi scuri, labbra carnose, sensualità come dono di natura. Per una minorenne essere arrivata ad Arcore, a casa Berlusconi, è un sogno: il sogno di essere là dove ci sono tutte le persone che contano. Tutte le persone che sente nominare quotidianamente in tv. La famiglia di Ruby vive a Letojanni, vicino Messina. A pochi passi da Taormina Ruby ha trascorso gli ultimi sette anni. Ne aveva 10 quando è arrivata con il papà enditore ambulante, la mamma casalinga, e i tre fratelli (due maschi e una femmina) tutti più piccoli di lei. Da quando è esploso lo scandalo nessuno ha più visto i familiari di Ruby, chi bussa alla porta della modesta abitazione in periferia non riceve risposta. I vicini affermano che il papà è in ospedale per alcuni accertamenti medici dopo aver avanzato richiesta per ottenere un assegno di invalidità, mentre la mamma con gli altri tre figli sarebbe in Marocco.

Eppure basta fare un giro nel centro del paese per sapere qualcosa di più circa la ragazza che, presumibilmente, conquisterà tutte le prime pagine dei quotidiani nei prossimi giorni. "Una ragazza mora, alta, che si faceva notare dimostrando molto più della sua età", dicono. Ha frequentato la scuola media ma poi ha abbandonato gli studi: ha un carattere irrequieto, e la fine prematura della sua carriera scolastica ne è una dimostrazione. Sarebbe anche stata segnalata più volte ai servizi sociali: tre anni fa, ad esempio, si era allontanata da casa facendo ritorno qualche mese dopo. Era stata affidata a una casa-famiglia di Messina, ma era  fuggita pochi giorni dopo.
Un anno fa, nel settembre 2009, Ruby è stata nuovamente fermata a Genova: anche in questo caso, però, è fuggita dalla comunità protetta alla quale era stata affidata dai magistrati.

L'ultima volta che suo padre Mohamed l'ha vista risale allo scorso marzo. Lui venne chiamato dalla polizia di Giardini Naxos, in provincia di Messina. Ruby era in macchina con altri due giovani. Mohamed andò a recuperarla, ma lei sparì di nuovo il giorno dopo. "Non ha mai voluto studiare, non vuole andare in Marocco, non stava mai a casa". Il papà inoltre afferma di non essere a conoscenza del polverone mediatico che si è sviluppato attorno alla figlia: "Nessuno mi ha detto nulla. Sapevo che mia figlia era in comunità. Questa storia non mi piace. Voglio vivere tranquillo e tornare in Marocco", conclude.

La segnalazione più recente ai servizi sociali di Letojanni risale invece allo scorso febbraio: Ruby fugge per la terza volta, ma questa volta perchè ha commesso un piccolo furto (cosa che, secondo qualcuno, sarebbe uno dei "vizietti" della giovane). La fuga, stavolta, ha come meta Milano. Dove, evidentemente, è riuscita a cambiare vita: nel corso della sua ultima apparizione in terra siciliana (risalente al 25 aprile 2010 in occasione di un raduno motociclistico) tutti l'hanno notata con trucco pesante e vestiti firmati. Era in compagnia di una elegante signora tra i 40 e i 40 anni. Ruby era entrata nel mondo che conta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • minovitti27

    09 Febbraio 2011 - 19:07

    ma con la legge Merlin non avevano chiusi i casini? o per provare di riaprirli il presidente del consiglio ha voluto sperimentare la possibilità di rimetterli in funzione.

    Report

    Rispondi

  • lampuja

    15 Gennaio 2011 - 02:02

    Rispediamola in Marocco ed affidiamola ad un imam, che saprà bene come rieducarla alle sacre leggi dell'Islam

    Report

    Rispondi

  • nuvola grigia

    01 Novembre 2010 - 10:10

    Per i padri delle adolescenti, una delle tante preocupazioni, era quella che la figlia finisse nelle grinfie di un "PORCO" (uomo maturo che sbabava dietro alle ragazzine) Ora i PORCI, sono spariti, esistono "uomini che amano le donne", "uomini gioviali"! ecc ecc.... Possiamo finalmente stare tranquilli!!!!

    Report

    Rispondi

  • nuvola grigia

    01 Novembre 2010 - 10:10

    Con le nostre belle "MULE"!!! alcune di loro, sanno fare benissimo il "mestiere", e sono anche discrete!!!! Questo premier che si va a cercare le marrochine, offende i sani ideali PADANI!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog