Cerca

Brescia, immigrati in piazza

Scontri e tensione. Gli stranieri chiedono la regolarizzazione per coloro che presentarono richiesta di sanatoria nel 2009

Brescia, immigrati in piazza
Protesta degli immigrati a Brescia per la regolarizzazione di chi presentò richiesta di sanatoria nel 2009. La manifestazione e i cortei (non autorizzati dalla Questura) sono degenerati in scontri e momenti di tensione. Gli immigrati, sostenuti dai centri sociali sono scesi in piazza della Loggia, quindi si sono riversati lungo Via San Faustino dove sono stati bloccati dalle forze dell’ordine.

All’ultimo momento è stato autorizzato un piccolo corteo di circa 300 metri, ma i manifestanti hanno cercato di forzare il cordone di sicurezza scontrandosi con carabinieri e polizia. Un immigrato è stato arrestato con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Una parte del corteo è defluita per le vie laterali ed è poi riconfluita in Piazzale Cesare Battisti dove alcuni immigrati sono penetrati nel cantiere della metropolitana e si sono arrampicati in cima ad una gru alta oltre 20 metri. Da lì  i manifestanti hanno srotolato lo striscione "sanatoria".

Per il sindaco di Brescia Adriano Paroli, "ciò che è successo è inaccettabile ed è purtroppo una occasione persa da parte degli immigrati e di chi li ha organizzati per instaurare un rapporto positivo con la città". Con riferimento alle celebrazioni degli Alpini previste per oggi, il primo cittadino ha aggiunto: "Brescia voleva festeggiare i 90 anni dei propri alpini e lo ha fatto. Pensare di manifestare le proprie idee non rispettando altre celebrazioni preparate da tempo diventa un atto di prepotenza e palesa l'incapacità di capire la realtà in cui a parole si desidererebbe vivere e integrarsi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Il_Presidente

    18 Settembre 2011 - 01:01

    altro che risorse multiculturali. L'Italia importa la peggiore feccia straccioan,arrogante e rivoltosa. Gentaglia che ci costa uno sproposito,porta delinquenza e degrado,malattie e sporcizia...inflaziona i salari (quando e SE lavora),scrocca le risorse sociali altrimenti destinate agli italiani bisognosi,spacca tutto e devasta,pretende urlando. Belle risorse,davvero. Ma peggio della teppa immigrata c'è chi la difende e ne sostiene ed appoggia le pretese. Come gli immancabili centri sociali, difensori di tutto ciò che è male per la società civile. Rimandate a casa subito a calci quegli immigrati spaccatutto prepotenti. Di gente così ne sono piene le nostre carceri, rimpatrio immediato altro che sanatoria!

    Report

    Rispondi

  • giramondo15

    01 Novembre 2010 - 15:03

    Ma dove siamo arrivati?????????????????????????????????????????????????

    Report

    Rispondi

  • John Kreud

    01 Novembre 2010 - 02:02

    Io ero presente, il corteo era assolutamente pacifico, una decina di persone ha cercato di passare attraverso il cordone di carabinieri e sono volate manganellate del tutto ingiustificate. La protesta in realtà è iniziata da più di un mese, ma l'unico modo di avere l'attenzione dei media era fare qualcosa di eclatante, come occupare la gru di un cantiere della metropolitana. E infatti, ecco l'attenzione dei media.

    Report

    Rispondi

  • Obiettore

    Obiettore

    31 Ottobre 2010 - 18:06

    La colpa è di chi li fa venire qua. Vogliamo imitare gli USA importando schiavi? Guardate che problemi hanno loro. Noi abbiamo già la Mafia che ci basta e avanza.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog