Cerca

Brescia, tensione sotto la gru degli immigrati

Sgomberato il presidio di attivisti. I clandestini restano, chiedono la regolarizzazione. Uno ha un cappio al collo

Brescia, tensione sotto la gru degli immigrati
Ancora tensione a Brescia tra le forze dell'ordine e gli immigrati e attivisti impegnati da giorni nella richiesta di regolarizzazione per coloro che presentarono richiesta di sanatoria nel 2009. Stamani sotto la gru in piazzale Cesare Battisti, sulla quale da più di una settimana vivono sei stranieri, polizia e carabinieri sono intervenuti sgomberando il presidio di associazioni e centri sociali.

La Questura ha spiegato in una nota che l’intervento è servito per "garantire le condizioni di sicurezza degli stessi manifestanti, liberando da eventuali curiosi o assembramenti di persone il piazzale sottostante la gru, in modo che nessuno possa accedere al cantiere della metropolitana se non autorizzato e mettere in pericolo la sicurezza propria o altrui".
Ai sei immigrati sulla gru, continua la Questura, "è stato espressamente chiarito loro che l’operazione non era in alcun modo finalizzata a farli scendere con l’uso della forza, ma a garantire che altri non accedano alla struttura recando pregiudizio alla propria e loro incolumità". In giornata agenti e vigili del fuoco posizioneranno sotto la gru alcune reti metalliche di protezione come "salvaguardia dei manifestanti che occupano la struttura".

Secondo gli attivisti presenti in piazza (come quelli di Radio Onda d’Urto) le forze dell’ordine avrebbero "caricato i manifestanti sotto la gru" e ci sarebbero "14 fermi tra compagni e compagne, oltre a decine di migranti".

Dopo lo sgombero, uno dei sei immigrati si è messo un cappio al collo assicurando la cima al braccio della struttura. L'uomo è seduto sul braccio della gru con le gambe a penzoloni. Intanto i vigili del fuoco tentano di garantire la sicurezza collocando una rete di protezione sotto la cabina della gru ma le operazioni sono rese difficile dal lancio di bulloni da parte di manifestanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    11 Novembre 2010 - 01:01

    Io a quella gru ,avrei messo il freno.Un colpo di vemto e...tutti giu' per terra.Con le buone o con le cattive.Che vadano a chiedere diritti al loro paese.Via a CALCI IN C****LO.

    Report

    Rispondi

  • franzmr

    10 Novembre 2010 - 19:07

    Io anche se ho sempre votato a sinistra, perchè così mi detta il cuore, non sono mai stato iscritto al partito perchè sicuramente mi avrebbero buttato fuori dopo poco, almeno a quei tempi, che poi gli ideali di sinistra siano bugie non mi trova certo d'accordo, ho già detto che per quel tipo di mondo non siamo pronti perchè più o meno siamo tutti egoisti e cerchiamo di mettercelo in c..o l'uno con l'altro, ma almeno si dovrebbe tenderci o limando un pò le disuguaglianze che invece aumentano a dismisura, Valletta prendeva 20 volte un operaio, Marchionne oltre 400 per dirne una, io mi chiamo certo fuori dalla cosidetta invasione degli immigrati, molti di sinistra la pensano in quel mondo perchè non hanno mai messo piede fuori d'Italia, io invece grazie al lavoro che facevo ho potuto girare abbastanza il mondo, sia il primo, che il secondo che il terzo, e posso dire che specialmente i musulmani non mi piacciono per niente, basta andare a casa sua e si capisce subito che lì devi fare come dicono loro, altrettanto dovrebbe essere qui, fare come diciamo noi. Il capitalismo è ancora più senza frontiere del socialismo, che comunque quello vero non è mai esistito nemmeno in Russia, e tantomeno in Cina, che ho potuto vedere con i miei occhi, è il paese più vetero capitalista di tutti anche se hanno la bandiera rossa, invece nella patria del capitalismo, gli Usa, ho visto molta più gente a dormire sotto i cartoni e nelle baracche e a frugare nella spazzatura che qui da noi. Il padrone c'è e c'è sempre stato, cambia solo nome, in quanto alla maggioranza, l'attuale governo ha preso il 36% di voti degli aventi diritto e grazie alla legge elettorale ha il 55% dei seggi, se questa è rappresentanza democratica io sono Berlusconi, per me è la dittatura di una minoranza, la amggioranza sarebbe il 50+1 e comunque non darebbe diritto a schiacciare il restante,altrimenti è comunque dittatura, io sono orgoglioso di essere italiano, come ho detto ho anche degli amici e colleghi veri fascisti da camicia nera si figuri, più per il passato che per il presente e a volte faccio anche l'alzabandiera in giardino, sono stato anche vicino a fare il militare di carriera, essendo stato sottufficiale alla fine di due anni di marina, non sono rimasto perchè trovai di meglio ma sempre sotto lo stato più o meno, poi Bersani mi ha venduto. In quanto ai poteri occulti le ricordo che Silvio era dela P2 e stà portando avanti il cosidetto piano di rinascita democratica stilato da Licio Gelli, purtroppo mio conterraneo, già buona parte è stata attuata, quando sarà finita la democrazia sarà tale di nome ma non di fatto, le dico che mi tocca rimpiangere Craxi e Andreotti, almeno erano più civili di questa gente qui, chi porterà l'Italia alla rovina forse sarà proprio la Lega con le idee inventate che ha, e speriamo che almeno non scorra il sangue, forse ci salverà solo l'Europa, non si preoccupi se non torna una vera sinistra molti come me non andranno più a votare così potrete fare il bello e il cattivo tempo, speriamo che ci lasciate almeno vivere senza farci troppo male, ma la vedo bigia.Io mi chiamo Mario e senza rancore.

    Report

    Rispondi

  • Al-dente

    10 Novembre 2010 - 13:01

    Franzmr, vedo che continua a tirare a indovinare, eppure ero stato chiaro, non ho idee preconcette su nessuno né sostengo una bandiera partitica precisa. La storia la conosco meglio di lei, mi creda sulla parola. Conosco bene anche gli ideali di sinistra, da giovanissimo mi ci avevano quasi fatto credere ma come al solito le bugie hanno le gambe corte e chi è capace di guardare le vede perfettamente. Lei insiste a chiamarsi fuori dall’invasione degli immigrati eppure siete stati proprio voi di sinistra ad iniziare a farli entrare e a opporvi a qualsiasi cacciata violenta fin dall’inizio. Come ho avuto già modo di dire, fa parte della concezione della sinistra l’annullamento delle Patrie nazionali considerate creazioni della borghesia e della vecchia nobiltà. Per quelli di sinistra è noto che esiste solo il proletariato e il capitalismo e il primo è senza frontiere, non per niente le sinistre da sempre si riconoscono nell’Internazionale, o non è vero? D’altronde basta guardare chi difende la permanenza degli immigrati da noi, i sindacati di sinistra, i partiti di sinistra e i centri sociali, di sicuro non gli elettori di centro destra! Naturalmente nel centro esistono anche molti buonisti del piffero legati al cordone degli ecclesiastici, una delle vere tragedie dell’immobilismo italiano. Anche loro però stanno iniziando a prendere coscienza, nonostante le ipocrisie di molti loro rappresentanti che servono gruppi di potere occulto piuttosto che i loro stessi elettori. In quanto al PD come si dice, il lupo cambia il pelo ma non il vizio. In parte anche loro si sono dovuti arrendere all’evidenza dei fatti e della ragione, piano piano gli è entrato un po’ di buon senso ma ancora la loro tendenza li fa marciare dove gli detta l’irrazionale invece che il razionale, senza contare che hanno incominciato a gustare i soldi e le poltrone piuttosto che gli ideali, ormai ridotti in macerie come il muro di Berlino. Non siamo un problema per gli americani e in quanto alla guerra avevano il diritto dei vincitori, visto che per loro noi eravamo i nemici o pensa forse che abbiamo fatto una marachella da lasciar perdere! Ci siamo infilati in una guerra e chi perde paga e i cocci sono suoi e questo è valido sotto tutte le latitudini del mondo. Il socialismo è un ideale bello come pensiero ma irrealizzabile perché non corrisponde alla natura umana eppure Voltaire ve l’aveva detto che sono gli occhiali a doversi adattare al naso e non il naso agli occhiali, ma la cervice di quelli di sinistra è proprio di roccia, non si arrendono nemmeno di fronte all’evidenza ormai passata alla storia! Non c’è nessun padrone caro franzmr, ma qualcuno incaricato da una maggioranza di fare qualche cosa perché è così che funziona in democrazia o non glie l’ha mai detto nessuno? Avete tanto demonizzato Berlusconi che avete finito per dimenticare che lui è solo il rappresentante di una maggioranza ben precisa, che esisterà che ci sia o non ci sia Berlusconi, proprio non ci arrivate a capirlo! La sua affermazione d’essere patriota mi fa ridere, lo vada a raccontare a qualche altro credulone, con me casca male, conosco i miei polli! E’ vero che esiste il problema della globalizzazione portata avanti dai finanzieri, cosa che mi trova concorde con lei quando tentano di travolgere le Patrie nazionali, purtroppo questa gente guarda solo ai soldi e a cercare di far funzionare un economia che altrimenti entrerebbe in crisi facendo precipitare l’occidente in una crisi ben peggiore di quella del 1929. E’ un problema a cui nessuno ha ancora trovato la soluzione, stiamo correndo tutti verso il precipizio perché tornare indietro significa infilarsi nelle fiamme che ci inseguono. Insomma è una scelta tra la padella e la brace. In quanto a quelli della Lega, pur non condividendone gli aspetti secessionisti non posso fare a meno di riconoscere che le sinistre e i gruppi di potere occulto economici ci stanno portando alla distruzione di tutta l’Italia. Se lei si trovasse sul Titanic cosa preferirebbe, che andassero a fondi tutti quanti o che qualcuno si salvasse dopo il si salvi chi può? E’ questa l’unica scelta che voi di sinistra e i poteri occulti ci avete lasciato, ed è inevitabile che, anche se mi piange il cuore, preferisco che si salvi qualcuno, anche se lo fa egoisticamente, piuttosto che fare la fine degli idioti tutti quanti.

    Report

    Rispondi

  • franzmr

    10 Novembre 2010 - 11:11

    Avevo ben capito che è un nostalgico della cara anima estinta, la storia la studi meglio, Hitler aveva fatto il trattato con Stalin per spartirsi la Polonia, che poi tutti quelli di sinistra siano per l'invasione da parte degli stranieri questa è pura fantasia, la politica dell'immigrazione ora la fà Berlusconi facendo fare il lavoro sporco alla Libia perchè non ha il coraggio di farlo lui, inoltre quelli che arrivano via mare non superano il 20%, sicchè magari bisognerebbe anche fare qualcos'altro, si ricordi che i comunisti in Italia hanno anche superato il 30% e non è che ora non ci sono, non vanno più a votare o mi vuol farmi credere che il Pd è di sinistra come dice Silvio, le peggiori privatizzazioni le ha fatte proprio Bersani, ha privatizzato anche me si figuri come lo amo, se lo trovo gli sputo in un occhio, poi chi ci avrebbe fatto a pezzi, probabilmente gli americani che in base ai trattati di Yalta avevano diritto di vita e di morte in casa d'altri, e forse lo hanno ancora, io invece qualche piccola esperienza di contrasto l'ho avuta e posso dire che era così, ho anche alcuni amici che la pensano come lei e posso dirle che su molte cose siamo anche d'accordo, per il mondo senza frontiere non siamo ancora pronti, così come per il socialismo, forse nel lontano futuro, per ora avete bisogno del padrone che vi comanda a bacchetta e non sapreste vivere in una società di liberi e uguali, e forse nemmeno noi, sicuramente siamo più patrioti noi dei finanzieri globaliazzatori che hanno in mano le sorti del mondo, poi lei non è della lega ma ci và a braccetto anche se bruciano il tricolore

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog