Cerca

Bulli danno fuoco a minorenne disabile

Il 15enne ferito confessa alla madre le violenze subite: ad aggredirlo due coetanei. Ha ustioni di secondo grado

Bulli danno fuoco a minorenne disabile
Una storia agghiacciante giunge dal padovano. Un quindicenne disabile è tornato a casa con delle ferite al volto e al braccio. La mamma si è preoccupata, e a chiesto una spiegazione di quei segni. Il ragazzino disperato ha risposto: "Hanno tentato di darmi fuoco". La mamma, raggelata da quella confessione terribile, ha sporto immediatamente denuncia e ha fatto venire alla luce una ennesima vicenda di bullismo. Gli inquirenti non vogliono dir nulla, devono ancora svolgere le necessarie indagini, ma sembra che il minore sia stato spinto da due coetanei, quindi colpito e bagnato con dell'alcool etilico. I due aggressori, a questo punto, avrebbero tentato di dargli fuoco, ma la prima fiammata è stata subito spenta. Il ragazzino ha comunque riportato un'ustione di secondo grado al volto e al braccio: i medici gli hanno prescritto una prognosi di 20 giorni.

Nei prossimi giorni scatteranno gli interrogatori e le verifiche del caso. Gli inquirenti stanno anche valutando la possibilità di ascoltare proprio il ragazzino, possibilmente con l'aiuto di uno psicologo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    15 Novembre 2010 - 23:11

    sbasglierò ma mi fa paura e mi sembrano tutti un gruppo di bulli.Un 6 mesi di lavori forzati in Siberia e vediamo se si dedicano più a gesta da psicopatici imbecilli: ma che genitori hanno questi deficienti? magari genitori che si drogavano e uscivano dalle discoteche alle 6 del mattino?molto probabile .Talis pater,talis filius.

    Report

    Rispondi

  • giovanna d'arco

    15 Novembre 2010 - 09:09

    nessuno commenta le malefatte dei ragazzini nordici?

    Report

    Rispondi

  • tenente drogo

    14 Novembre 2010 - 11:11

    Vigliacchi, miserabili !!! che vergogna per i loro genitori che non sono stati capaci di insegnare i valori fondamentali di un uomo, l'onore il coraggio e la dignità: con una azione così hanno dimostrato di non aver nemmeno uno di questi valori. saranno puniti dalla legge ma, cari genitori, dovreste voi per primi punirli con qualche pesante ceffone : quandoci vuole, ci vuole !!

    Report

    Rispondi

  • brunello.faraldi

    14 Novembre 2010 - 11:11

    Quando li prendete se li prendete fate assaggiare anche a loro il piacere di senmtire il fuoco addosso,non i soliti buonisti,vedi magistrati che tutto scusano,e tutto perdonano.Questi personaggi diranno "si annoiavano".Mandateli in qualche fattoria a lavorare la terra,e calci nel didietro se l non zappano.Magari anche ai loro genitori.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog