Cerca

"Ho ucciso mia madre, soffriva troppo"

Risolto il caso della 91enne trovata morta sabato: il figlio ha confessato e si è costituito

"Ho ucciso mia madre, soffriva troppo"
Ha ucciso la madre 91enne perché "soffriva troppo". Un uomo, di 68 anni, sposato e padre di due figli, si è recato negli uffici della Squadra Mobile di Novara e ha confessato l'omicidio di sua madre. La donna, gravemente malata, abitava nell'appartamento accanto al suo: era stata uccisa sabato pomeriggio nella sua abitazione, e i medici avevano riscontrato strani segni sul collo e sul volto, disponendone l'esame autoptico. Gli investigatori avevano già forti sospetti sull'uomo, che dunque ha poi deciso di costituirsi.

"Non ce la facevo più a sentirmi dentro l'angoscia per quel che avevo fatto - avrebbe detto agli agenti l'uomo - Volevo bene a mia madre ma nelle ultime settimane era peggiorata e non potevo più vederla soffrire". Nonostante la motivazione proposta agli inquirenti, il figlio è stato arrestato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • DAVIDEPSY

    17 Novembre 2010 - 22:10

    Poteva avvelenarla con qualche farmaco dopo averla sedata con qualcosa, insomma se l'amava tanto perchè l'ha fatta soffrire ancora di più? Boh, sarà andato fuori di testa ma personalmente la storia non mi va giù, è stata usata violenza fisica secondo me in seguito ad un raptus. "Nonostante la motivazione proposta agli inquirenti, il figlio è stato arrestato": è un omicidio, non ci sono ragioni valide per uccidere una persona, tantomeno strangolarla. A parer mio è stato un atto di nervosismo incontrollato che l'ha portato a compiere il gesto. Si è costituito quando se l'è vista brutta, era già sospettato, forse se lo faceva al momento era leggermente più credibile ma non giustificabile ovviamente.

    Report

    Rispondi

  • roda41

    15 Novembre 2010 - 23:11

    perché soffriva troppo la madre o non la sopportava più lui?

    Report

    Rispondi

blog