Cerca

L'Unione Europea bacchetta l'Italia: "deve restituire i soldi del concerto di Elton John"

La Regione Campania aveva usato fondi comunitari per l'esibizione a Napoli del settembre 2009

L'Unione Europea bacchetta l'Italia: "deve restituire i soldi del concerto di Elton John"
Avevano prelevato 720mila euro dai fondi comunitari europei per pagare il concerto di Elton John. Ma ora l'Unione Europea chiede che la somma venga restituita. La conferma giunge dal portavoce del commissario europeo alle Politiche Regionali Johannes Hanh, rispondendo alle domande dei cronisti italiani circa la polemica nata dopo la performance del cantante inglese a Piedigrotta, a Napoli, dell'11 settembre 2009. "Dopo aver terminato la nostra indagine, ieri abbiamo mandato delle lettere alle autorità di gestione dei fondi comunitari per la Campania e al ministro dell’Economia, chiedendo di restituire i 720mila euro presi dai finanziamenti Ue per la politica regionale, che sono stati usati per questo concerto", ha detto il portavoce, Ton van Lierop.

I fondi Ue dovrebbero essere usati per finanziare "strumenti strutturali di lungo termine" per la politica culturale della Regione Campania. La restituizione sarà inevitabile, dato che avverrà tramite il decurtamento di 720mila euro dal prossimo pagamento dell'Ue per i finanziamenti comunitari alla Regione. La questione era stata sollevata, tramite un'interrogazione ad Hahn, dall'eurodeputato della Lega Mario Borghezio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    24 Novembre 2010 - 13:01

    la restituzione avverra' tramite decurtamento dei 720.000 euro dal prossimo pagamento dell' UE per i finanziamenti comunitari alla regione CAMPANIA! !!!!!!!!!quale tutta Italia!!!!! tranquillizzatevi!!! e poi GRANDE ONORE all'amato(!!!) Bassolino,ha fatto come la Regina di Francia che rispose" se il popolo non ha pane,dategli i "biscotti". Che vuoi di più dalla vita?????

    Report

    Rispondi

  • z.signorini

    23 Novembre 2010 - 17:05

    I soldi, se vanno restituiti li devono restituire chi ha fatto questo e non tutta l'Italia. Signori hanno rotto le pa**e da gente.

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    23 Novembre 2010 - 09:09

    Chiedeteli al duo Bassolino/jervolino.Hanno diretto l'orchestra.

    Report

    Rispondi

  • Bachis Figus

    20 Novembre 2010 - 17:05

    Un' altra perla dell' amministrazione Bassolino! e non è l' ultima. I suoi degni compari se la prendono con il Ministro Biondi per il crollo di Pompei; ma, oltre ai cosedetti dirigenti, quanto personale circola alle dipendenze dell' intendenza ai Beni Culturali ? Cosa faceva questo personale ? Secondo la teoria dei serpenti velenosi dei sinistri, il Ministro Bondi doveva essere lì a guidare il Sovrintendente ed il personale da questo ufficio dipendente. Come se Bassolino o la Russo Jervolino devessero, di persona, raccogliere le immondizie dalle strade.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog