Cerca

Napolitano: "Non si risana con i tagli alla cultura"

Il Capo dello Stato prende però atto "con soddisfazione" dell'impegno di Bondi

Napolitano: "Non si risana con i tagli alla cultura"
Il Presidente della Repubblica prende atto con soddisfazione delle promesse di Sandro Bondi circa i fondi Fus e il sostegno al cinema, ma bolla come "inspiegabile" la soppressione di enti quali l'Eti (Ente teatrale italiano) e avverte: "Non è con la mortificazione della cultura che si risana il bilancio in tempo di crisi".

IL MONITO - "Non troveremo le nuove vie per il nostro sviluppo economico e sociale attraverso una mortificazione della risorsa di cui l'Italia è più ricca: la cultura nella sua accezione unitaria", così Giorgio Napolitano.

Nella consegna al Quirinale dei premi De Sica, il Capo dello Stato ha aggiunto: "Adoperiamoci perché di ciò si convincano tutti e perché se ne traggano le conseguneze". Infine Napolitano ha invocato una approfondita riflessione "sui problemi dello spettacolo e del suo finanziamento pubblico". Il monito è arrivato il giorno successivo allo sciopero dei lavoratori dello spettacolo per protestare contro i tagli previsti al settore dall finanziaria 2011.

LA REPLICA DI BONDI -
Il ministro della Cultura era presente alla consegna dei premi De Sica, ed ha subito risposto a Napolitano. "Sono grato al presidente della Repubblica che ha interpretato la preoccupazione e il malessere, ma ha anche riconosciuto il mio impegno".

Il ministro ha confermato il suo impegno per il cinema, affinché "vengano reintegrati gli incentivi". Per quel che riguarda l'Eti, soppresso dalla manovra, Bondi ha invece avuto toni più piccati: "Sopprimerlo è stata una misura giusta. Ci siamo fatti carico per il teatro di affidarlo alla società civile. E' stato il caso del Quirino, sarà così anche per il Duse di Bologna e la Pergola di Firenze e, infine, per il Valle di Roma". L'Eti, questa la conclusione del ministro, "era una sovrastruttura inutile. Bisogna aderire al più presto a una visione dello spettacolo che sia però sostenuto dalla società civile".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    24 Novembre 2010 - 17:05

    Non ci faccia togliere l'effemminato De Sica, lodevole esempio di recitazione dove si approfondisce la conoscenza dell'uomo, dove si eviscerano gli aspetti più sconosciuti della sua anima. Che in questo caso assomiglia ad un panettone natalizio. Difendiamo il monotono Verdone, sempre diverso nei suoi film identici. Ci lasci il Banfi che sbraga di fronte a due tette e a un culo, raro esempio di erotismo deviato in peggio. W il panettone! Viva la nostra.. ehm.. cultura che tutto il mondo ci invidia. Vogliamo panem et circenses. subito! Ridateci Elton John e i suoi concerti.

    Report

    Rispondi

  • guga

    24 Novembre 2010 - 13:01

    A B I R I, e ci dia un taglio a suoi sermoni, il Presidente dovrebbe essere equidistante. competente, leale e sopratutto se vuol pronunciare parole che assomiglino a democrazia, NON avere "scheletri" (e che scheletri) nel suo armadio! Lui parla solo da demagogo, resterà nella storia solo come numero. In quanto a cultura, essenzialmente si sta parlando di film-telefilm italiani che son un obbrobrio, fatti da gente spostata politicamenet da una sola parte, raggruppata in consorterie "umma-umma..". A non risentirla più. saluti.

    Report

    Rispondi

  • degrel0

    24 Novembre 2010 - 12:12

    ...cultura?filmetti inutili e mai proiettati?musei chiusi nei giorni festivi?giornaletti di partito?se non si spiega bene noi,incolti e incivili destrorsi non capiamo!grazie.

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    24 Novembre 2010 - 11:11

    si dovrebbe tagliare molto di più al quirinale e tagliare tutti gli stipendi e benefit dei nostri parlamentari onorevoli e senatori, Perchè non lo consiglia al governo visto che ultimamente pare che sia lui a dettare la strada del governo? Si vergogni presidente, ma si vergogni veramente.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog