Cerca

Preferisce il carcere alla casa del fratello

Giovane palermitano scappa dai domiciliari per tornare in cella: non sopportava la convivenza con i parenti

Preferisce il carcere alla casa del fratello
Fugge dagli arresti domiciliari perché stanco di una convivenza forzata e intollerabile, quella del fratello. Protagonista della vicenda un 20enne di Palermo, Lorenzo Filippone, già condannato per spaccio di droga e assegnato ai domiciliari a casa del fratello e della cognata.
Tormentato dai frequenti litigi coi parenti, il giovane si è dato alla fuga. Prima ha tentato di trovare rifugio a casa della madre, la quale gli ha però negato l'appoggio. Non gli è rimasto, dunque, che presentarsi nella caserma  dei Carabinieri con i bagagli bell'e pronti per farsi aprire le porte del carcere. Gli agenti lo hanno arrestato nuovamente per evasione. Sempre meglio le manette dei rimproveri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

blog