Cerca

Qualità della vita, vincono Trento e Bolzano, Napoli ultima

Il "Sole24Ore" pubblica la graduatoria annuale. Boom del Trentino Alto-Adige e della Sardegna, male il Sud

6
Qualità della vita, vincono Trento e Bolzano, Napoli ultima
Bolzano, Trento e Sondrio promosse a pieni voti. Caserta, Foggia e Napoli, invece, bocciate. E' questo quello che emerge dalla classifica della qualità della vità pubblicata dal "Sole 24 ore": i due capoluoghi del Trentino Alto Adige, dopo aver occupato varie posizioni nella top ten nel corso degli anni passati, quest'anno svettano rispetto a tutte le altre conquistando il primo e secondo posto, con una minima differenza tra loro. Ottime, infatti, sono le pagelle delle due "trentine" sul fronte del reddito, del lavoro, della sicurezza, dei servizi-ambiente-salute (ossia i parametri seguiti dal quotidiano economico).

Il capoluogo lombardo mantiene invariata la sua terza posizione rispetto al 2009, mentre Bolzano e Trento guadagnano rispettivamente sette e tre posti. Nella top ten ci sono anche Trieste, Siena, Aosta, Gorizia, Bologna, Oristan e Belluno. Ottimo il progresso del capoluogo sardo (+18 rispetto al 2009), ma il miglior exploit negli ultimi 11 mesi è di un altro capoluogo della Sardegna, Sassari, che dalla 79 sale alla 41.

La prima città meridionale è Matera, che si piazza in 67esima posizione. Milano è 21esima, perdendo due posizioni rispetto al 2009, mentre Roma indietreggia di 11 posizioni, fermandosi alla 35. Le ultime dieci posizioni sono tutte meridionali (con cinque siciliane), mentre la maglia nera spetta a Napoli, i cui aspetti peggiori sono il "tenore di vita", "affari e lavoro" e "ordine pubblico".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giornali

    07 Dicembre 2010 - 22:10

    Bolzano, che conosco bene, ha una marcia in più rispetto ad altre città: cura e amore per l'ambiente, il paesaggio, il territorio e grandissimo senso civico. E poi una grande voglia di lavorare, magari nella ristorazione, nell'artigianato o nell'agricoltura, ma qualcosa fanno e la fanno bene. Non c'è la sciatteria e la negligenza di molte altre città (anche del Nord!). La conseguenza è che la disoccupazione è quasi inesistente. Non sarebbe male se si imparasse un po' da loro.

    Report

    Rispondi

  • SENATORI

    06 Dicembre 2010 - 20:08

    Questa notizia non è poi tanto strabiliante . Si sa benissimo che Napoli non può essere che all'ultimo posto delle città italiane .Colpa dei napoletani e del sindaco che hanno eletto con tanto amore : la signora Iervolino , che la sinistra ha voluto con tutte le sue forze tenere legata a quella poltrona !!!!

    Report

    Rispondi

  • taccodighino

    06 Dicembre 2010 - 19:07

    Complimenti al signor babylon 5 per il lessico: magari è pure laureato!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media