Cerca

Sale la tensione a Terzigno, bruciati due camion

Rifiuti, tornano le violenze alla rotonda. Boscoreale, incendiato il Comune

Sale la tensione a Terzigno, bruciati due camion
Dopo qualche giorno di calma apparente, torna a salire la tensione a Terzigno, dove in verità i comitati andiscarica non hanno mai abbandonato il presidio alla rotonda di via Panoramica. Le mamme del comitato preannunciano altre iniziative, e alle 4.30 di mercoledì mattina due autocompattatori, proprio all'altezza della rotonda, sono stati circondati da una ventina di manifestanti a volto coperto e armati di bastoni. Il gruppo ha costretto gli autisti a consegnare i mezzi, che sono poi stati incendiati. Uno dei camion proveniva da Massa di Somma mentre l'altro da San Sebastiano al Vesuvio.

A BOSCOREALE - Alla stessa ora e a pochi chilometri di distanza si è verificato un altro inquietante episodio. Qualcuno ha provato a bruciare il portone del Comune di Boscoreale (Napoli): l'ingresso del Municipio è visbilimente danneggiato. L'intervento di alcuni agenti della polizia municipale e di un gruppo di pescivendoli, che hanno domanto le fiamme, ha scongiurato conseguneze peggiori. Secondo una prima ricostruzione della dinamica, è stato appiccato un incendio a dei copertoni intrisi di benzina.

Anche il Comune di Boscoreale è nel mirino di una parte dei manifestanti di Terzigno, che invocano l'adozione di un'ordinanza che non permetta il passaggio sul territorio dei mezzi diretti alla discarica di Cava Sari, da cui provengono i miasmi e principale causa dell'inquinamento del territorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    16 Dicembre 2010 - 15:03

    io ho solo RISPOSTO a continui insulti da LETAME che poi con la famosa immondizia,accomunano,quindi,nord e sud e sentirli classificati,non piace poi eh.eh..!!?????

    Report

    Rispondi

  • schnee

    14 Dicembre 2010 - 12:12

    Ti qualifichi per quello che sei,uno di quegli ominicchi (quelli che ignorano il da farsi) che anzichè pensare, insultano. Grazie a te le mie idee prendono sempre più forma e mi danno ragione. PS Vergognati, ammesso tu abbia intelligenza e pudore...Ercole, sei sempre troppo signore, ti apprezzo per i tuoi post sempre contenuti e realisti.

    Report

    Rispondi

  • sofiagio

    14 Dicembre 2010 - 12:12

    A Napoli vi dovete decidere dove buttare sta' "monnezza". Pensate che se la pappi qualcun' altro? Ve la dovete tenere voi, non avete ancora capito?

    Report

    Rispondi

  • ercole.bravi

    14 Dicembre 2010 - 12:12

    more solito, come tanti, commenti senza conoscere e come spesso capita spari a zero. Quando fai commenti, offensivi o meno, rendi noto il soggetto, se non altro per coerenza e coraggio. Quando parli di quelli del nord, come dei leghisti o altro, anzichè dare in escandescenza, parlane direttamente. Io, non tanto sommessamente, ho provato a dialogare con chi, del posto o delle vicinanze, potesse provare a spiegarmi le idee e cercare di capire come e perchè.....con alcuni in parte ci son riuscito, con altri le famose fette di mozzarella sugli occhi sembrava le avessero realemnte. Che poi nessuno, e sottolineo, nessuno ha avuto la capacità e la forza critica di ammettere che lo schifo della immondizia è di chi lo ha creato e portato avanti, comunque, lo mostra ancora maggiormente nella sua essenza. La colpa è del pdc e affiliati che si son fatti carico di chi avrebbe dovuto risolverselo in casa. Ma di uno scempio (stavo per dire schifo) sotto gli occhi, i napoletani non hanno colpe loro?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog