Cerca

Crolli a Pompei, 9 avvisi di garanzia

Accusa di disastro colposo, tra loro anche l'ex soprintendente Guzzo e il capo degli scavi Varoni

Crolli a Pompei, 9 avvisi di garanzia
Sarebbero nove gli avvisi di garanzia per i crolli di Pompei: l'accusa, per tutti, sarebbe di disastro colposo in merito al crollo della Schola Armaturarum e della Casa del Moralista. Secondo quanto si apprende, l'inchiesta è affidata ai carabinieri su delega della Procura di Torre Annunziata. Stando a fonti interne al Tribunale, tra i nomi iscritti nel registro degli indagati ci sarebbero anche l'ex soprintendente Pietro Giovanni Guzzo, il direttore degli scavi Antonio Varone e altri responsabili dei lavori fatti, prima dell'inizio del commissariamento voluto dal ministro per i Beni culturali Sandro Bondi, per la manutenzione del tetto della Schola Armaturarum.
Secondo le stesse fonti, sarebbe stato già fissato per il 20 dicembre l'incidente probatorio nella zona degli scavi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wall

    17 Dicembre 2010 - 23:11

    ...Il vesuvio a suo tempo aveva fatto il dovere suo. Qualcuno a poi ha dissotterrato il tutto e lasciato alle intemperie e ladroni adesso ci lamentiamo che crolla tutto. Dico " le cose devono essere sepolte " per durare nel tempo. No siamo ancora pronti per la vera civiltà.

    Report

    Rispondi

  • SENECA

    16 Dicembre 2010 - 16:04

    ADESSO ASSISTEREMO AL RITUALE "SCARICA BARILE" TIPICO DELLA CLASSE POLITICA E DELLA CLASSE DIRIGENTE DEGLI ENTI STATALI .NON FATE PREVISIONI SU CHI PAGHERA' PERCHE' NON PAGHERA' NESSUNO,TRANNE IL CITTADINO CHE LI MANTIENE !

    Report

    Rispondi

blog