Cerca

L'Italia ancora sottozero. La mappa dell'emergenza regione per regione

Autostrade e ferrovie, i maggiori disagi in Toscana, Emilia e Friuli Venezia Giulia. A Milano trovato morto un clochard

L'Italia ancora sottozero. La mappa dell'emergenza regione per regione
Ecco regione per regione la situazione della viabilità nelle città e nelle arterie italiane. Per oggi attesi lievi miglioramenti meteorologici, l'allarme dovrebbe rientrare nelle prossime ore.

Lombardia
Un clochard di 47 anni è stato trovato morto per il freddo dalla Polizia questa mattina nel parcheggio di un supermercato a Milano. Secondo i primi accertamenti, l'uomo, un immigrato, ha trascorso la notte sotto una tettoia, sdraiato sulle grate di un parcheggio adiacente a un supermarket in via Farini. Il clochard è stato trovato era avvolto in una coperta.

Friuli Venezia Giulia
Fvg Strade fa sapere che è stata riaperta al traffico la strada regionale 55 "dell'Isonzo", chiusa nel corso della notte tra San Giovanni di Duino (Trieste) e Sablici (Gorizia) a causa di ghiaccio al suolo. In Valcellina e in Valtramontina permane obbligo di catene o pneumatici da neve. A Trieste alcune strade cittadine e dell'Altopiano carsico non possono venire percorse anche dagli autobus dotati di gomme invernali o di catene.
Ritardi e cancellazioni di alcuni treni per la formazione di ghiaccio sui cavi dell'alimentazione elettrica, che impediscono l'arrivo dell'elettricità ai locomotori. I disagi alla circolazione dei convogli regionali si sommano a quelli dei treni a lunga percorrenza, causati dai blocchi in Toscana.

Veneto
Si è esaurita nella notte l'ondata di nevicate. La polizia stradale non segnala particolari problemi lungo le autostrade e le strade principali. Fino a martedì il tempo dovrebbe volgere al sereno ma la temperatura resta sotto la media stagionale. Sulla piana di Marcesina ono stati registrati -24°. Ad Asiago ed Arabba -18, a Cortina -11. A Belluno -8. Sotto lo zero anche gli altri capoluoghi della regione.

Liguria
Ritardi del traffico ferroviario causati dal maltempo anche in Liguria per i treni che provengono dalla linea Pisa Livorno. In mattinata due treni provenienti dalla tratta Pisa-Livorno sono arrivati a Genova con 30 e 50 minuti di ritardo, con i treni successivi i tempi di ritardo diminuiscono. Difficoltà e disagi si sono avuti anche sulla linea Genova-Ovada, rimasta ferma tra le 6.30 e le 7.30, non per il maltempo, ma a causa di un guasto a un cambio: due treni hanno subito ritardi di un'ora. Sulla Genova-Ventimiglia e sulla Genova- Milano il traffico è regolare.

Emilia Romagna
Ancora chiuso il casello autostradale di Roncobilaccio, in provincia di Bologna, per evitare che le auto imbocchino il tratto per Firenze. Critica la situazione tra Modena Sud e Sasso Marconi, con code e rallentamenti. In Romagna, imbiancanta la riviera.

Toscana
Alcuni automobilisti sono ancora bloccati anche sulle rampe d'accesso della superstrada Firenze-Pisa-Livorno, nel pisano, a Montopoli: hanno passato la notte in macchina. Praticamente risolta invece la situazione per chi era in viaggio lungo l'A12 tra Livorno e Rosignano, che rimane comunque chiusa: nella notte quasi tutti i mezzi bloccati tra gli svincoli della Variante Aurelia sono ripartiti.

Marche
Le precipitazioni nevose sono cessate. La rete viaria è presidiata da personale di Comuni e Province, volontari della protezione civile e forze di polizia. Incessante il passaggio dei mezzi spargisale.

Lazio
Situazione tornata quasi alla normalità. Intorno alle 23 di ieri, spiega l'Anas, sul Grande Raccordo Anulare sono stati riaperti gli svincoli Cassia e Cassia Bis. Nelle due strade provinciali ieri si erano formate code che hanno bloccato per ore centinaia di automobilisti. Si viaggia con catene a bordo sulla Salaria - dal chilometro 64 al 98 - e sulla Ternana che collega Terni a Rieti. Ancora problemi sull'A24, la Roma-Aquila, dove a Castel Madama la polizia stradale impedisce ai mezzi pesanti l'accesso poichè nell'Aquilano continua a nevicare. Per Roma città, invece, è un normale sabato pre-natalizio.
L'Enac spiega in una nota: "In relazione ai disservizi che si sono verificati nella serata di ieri nell'Aeroporto di Roma Fiumicino conseguenti alle avverse condizioni meteo sia in Italia che nel resto di Europa, l'Enac, pur consapevole delle difficoltà generate dall'intensa ondata di maltempo, ha convocato Adr, società di gestione degli aeroporti romani, e Alitalia al fine di verificare l'efficienza dei piani di emergenza e soprattutto le modalità di informazione ai passeggeri".

Abruzzo
Sulla Roma-L'Aquila traffico riaperto anche per i tir dopo il blocco per neve operato nella nottata, mentre strade pulite nel chietino e nel teramano anche grazie all'innalzarsi delle temperature. A Teramo piove e nel vastese il ghiaccio va sciogliendosi. Le uniche difficoltà si registrano nell'aquilano. Collegamenti difficili all'Aquila, specie nelle frazioni più alte, dove i mezzi comunali hanno potuto fare ben poco per alleviare i disagi alla circolazione. In città ci sono 20 centimetri di coltre nevosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Donatella Papi

    18 Dicembre 2010 - 10:10

    La sinistra italiana e mediatica è faziosa anche sul maltempo. Se vi caita di ascoltare le loro trasmissioni o leggere i loro media vi accorgerete che pur di generare disordini diffondono l'idea che la Protezione civile e il governo Berlusconi siano impreparati di fronte a gelo e nevicate davvero eccezionali. Se con questo tempo uno si mette sulle strade rischia di restare bloccato. Accadrebbe lo stesso pure in America, tranne forse nei Paesi che vivono sette mesi al gelo totale e per questo fanno spese e investimenti speciali. Ci tocca spiegare anche la neve con questa sinistra di sfascio italiana. Pazienza....

    Report

    Rispondi

blog