Cerca

Mamma a 13 anni. Tribunale di Bari segue la vicenda

Acquaviva: la ragazzina partorisce con il cesareo. Il papà ha 16 anni

Mamma a 13 anni. Tribunale di Bari segue la vicenda
Hanno 13 e 16 anni. Sono già genitori, mamma e papà di una bambina. La notizia viene dalla provincia di Bari: la 13enne qualche giorno fa ha dato alla luce una bambina nell'ospedale "Miulli" di Acquaviva delle Fonti, partorendo con un cesareo.  Il tribunale dei minori di Bari, trapela da fonti investigative, ha deciso di seguire la vicenda, sulla quale le parti interessate continuano a mantenere uno stretto riserbo.

LA VICENDA - I due teenagers si sono conosciuti a scuola, verrebbe da dire "ovviamente", e ora metteranno da parte libri e astuccio per dedicarsi a poppate e biberon. La piccola, di cui non si conosce né il nome né il peso, si nutre già col latte materno. Le due famiglie, nonostante la giovanissima età dei genitori, si sono mostrati assolutamente felici del lieto evento, e negli ultimi mesi non hanno mai voluto interrompere volontariamente la gravidanza. La notizia giunge dal quotidiano di Bari La Gazzetta del mezzogiorno.

IDENTITA' SEGRETA - Al momento non si sa ancora nulla sull'identità dei protagonisti della vicenda e nemmeno delle loro famiglie. L'unico dato che è stato confermato è quello relativo all'età della baby mamma. La storia è seguita dai servizi sociali dell'ospedale iulli di Acquaviva delle Fonti, dove la neonata è venuta alla luce nei giorni scorsi, grazie a un parto cesareo. La bimba non sarebbe ancora stata registrata presso l'anagrafe della sua città.

IL SINDACO - "Siamo pronti a dare una mano. Se qualcuno si rivolgerà ai nostri servizi sociali, il Comune darà tutto l'aiuto possibile alla tredicenne che ha portorito". Così il sindaco di Cassano delle Murge, Maria Pia Di Medio, che ha riferito di aver appreso dalla stampa la notizia. "Non sappiamo nulla della vicenda, nessuno ha contattato i servizi sociali.  "Non sappiamo nulla della vicenda, nessuno", ha continuato il primo cittadino, "ha contattato i servizi sociali. Non sappiamo chi sia la ragazzina né il papà della neonata. Se i genitori dei due minorenni decideranno di chiedere il nostro intervento noi valuteremo i bisogni della famiglia e decideremo come intervenire: in questi casi si può ipotizzare un sostentamento mensile, a prescindere da quanto previsto dall’intervento statale. Siamo sempre aperti e disponibili a tutti coloro che ci chiedono aiuto", ha concluso il sindaco, "e siamo pronti a dare tutto l’aiuto possibile".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • idleproc

    03 Gennaio 2011 - 18:06

    E' stato mai ragazzino... si ricorda la forza dell'Amore a quell'età.. porto ancora al dito il pegno d'amore di una ragazzina di 13 anni (io 14)... che chi ci ha messo la coda, si è portato via quando aveva 19 anni. Incoscienza, l'Amore è sempre incosciente... solo per questo ha senso vivere. Sono certo che la rivedrò, prima o poi...

    Report

    Rispondi

  • pierino56

    03 Gennaio 2011 - 18:06

    Tanti auguri ai genitori e sopratutto ai nonni che hanno saputo prendere una decisione così coraggiosa e nel rispetto della vita.Auguri!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • brutus

    03 Gennaio 2011 - 16:04

    Congratulazioni per il lieto evento e lunga vita a bimbo, genitori e nonni. Detto questo, c'é da chiedersi quale sarà il futuro di un bimbo allevato da due incoscienti con l'aiuto del comune ed i soldi del contribuente.

    Report

    Rispondi

  • gaetan63

    03 Gennaio 2011 - 15:03

    Mi associo agli auguri per il nascituro ma,facendo gli opportuni scongiuri perchè anch'io ho figlie minorenni,si rimane comunque sbigottiti di fronte a certe notizie e sorge più di una domanda a cui penso sia difficile dare qualche valida risposta : perchè succedono queste cose? perchè questi ragazzi non vivono la loro vita relativamente alla propria età?Ho l'impressione che queste nuove generazioni vogliono precorrere i tempi non accorgendosi i rischi a cui vanno incontro.Spero che si ravvedano e ci sia un 'inversione di tendenza in questo senso e possano vivere la loro età come giusto che sia pensando allo studio e al divertimento con gli amici perchè a farsi una famiglia e avere figli hanno tutta la vita davanti!razie per l'attenzione.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog