Cerca

Yara, investigatori cercano indizi nel diario. La madre: "Nulla di rilevante"

Per Maura Gambirasio nel quaderno ci sono solo "figurine delle caramelle che mangia". Continuano le ricerche

Yara, investigatori cercano indizi nel diario. La madre: "Nulla di rilevante"
Per ritrovare la piccola Yara Gambirasio gli investigatori seguono ogni possibile pista, ogni indizio, ogni speranza. Gli inquirenti stanno cercando delle tracce anche sul diario personale dei Yara, ma secondo la madre in quel quaderno non si troverà "nulla di rilevante: ci sono appiccicate le figurine con i personaggi di Diddle e le caramelle che mangia". Questo il commento di Maura Gambirasio, rilasciato in un'intervista a News Mediaset.

"Ad oggi ci sono tantissime segnalazioni", ha continuato la madre della ragazza scomparsa ormai da più di un mese, "ma niente di importante, purtroppo. Gli investigatori non vogliono escludere niente e quindi danno la stessa importanza a tutte le piste da seguire".

QUINTA CONVOCAZIONE PER IL TESTIMONE - E' poi trapelato che Enrico Tironi - il diciannovenne vicino di casa di Yara, che due giorni dopo la scomparsa si fece avanti per raccontare di aver visto Yara il 26 novmebre parlare con due uomini - martedì 4 gennaio verrà ascoltato dagli investigatori per la quinta volta. Ancora non si conoscono i motivi della nuova convocazione. La testimonianza di Tironi era stata dichiarata inattendibile ed era stato poi affermato che il ragazzo era stato denunciato, circostanza smentita solo di recente. Nel corso dell’ultimo mese il suo racconto era diventato invece attendibile, e una parte delle indagini si era orientata verso la verifica della sua storia.

"NON SAPREI RICONOSCERLI" - Intervistato dai microfoni del Tg5 il ragazzo di 19 anni ha dichiarato: "Stavo tornando con la macchina, non mi sono fermato ma ho visto Yara con due uomini e mi sembrava tranquilla, anche se oggi non riuscirei a riconoscere le persone con cui stava". Enrico ha poi concluso: "Sono stato fuori a Capodanno, ma un po' ci penso a Yara. Come del resto fanno tutti".

CONTINUANO LE RICERCHE -
Nella mattinata di lunedì 3 dicembre sono riprese, incessanti e infruttuose, le ricerche di Yara. I carabinieri e i volontari della Protezione civile di Vigolo hanno ispezionato la zona di Gromlongo di Palazzago, a pochi chilometri da Brembate di Sopra. La polizia e la Guardia Forestale, invece, hanno ispezionato Somendenna e Rigosa, due frazioni di Zogno, paese all'inizio della Val Brembana. Si sta anche concludendo il lavoro dei tecnici che stanno vagliando le 15mila utenze telefoniche connesse alle celle di Brembate Sopra e Mapello tra le 17 e le 20 di venerdì 26 novembre, giorno della scomparsa della ragazza. Una prima scrematura è stata conclusa, per il resto del lavoro, hanno fatto sapere gli inquirenti, ci vorranno ancora una decina di giorni. Dopo essere risaliti agli itnestatari delle tessere sim rilevate, si potrà quindi valutare se tra loro ci siano persone sospette o pregiudicati. Nuove piste da seguire.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Donatella Papi

    08 Gennaio 2011 - 16:04

    Pare che in Italia siano scomparsi 10 mila minorenni. Dico "pare" perchè gli organi ufficiali della Polizia hanno spiegato che i dati sono nei terminali della trasmissione "Chi l'ha visto?" e non si sa se si possono consultare, come e quando. Non capisco come si possa considerare una tramissione un gruppo che controlla, monitora e diffonde notizie solo a suo giudizio e non capisco come in Italia ci si sia ridotti al fatto che le istituzioni non abbiano non solo il controllo dei dati, ma anche le in formazioni che una presunta trasmissione diffonde su casi anche di delitti o presunti tali che aministra in diretta. Personalmente ho fatto un esposto all'Ordine dei Giornalisti e alla Autorità di garanzia ma ho constato che la stessa Sciarelli fa parte della commissione giudicate e allora...che glielo denunciamo a fare a lei stessa che è lei stessa? Incredibile eh...solo Raitre amministra gli scomparsi!

    Report

    Rispondi

  • roda41

    04 Gennaio 2011 - 07:07

    anche in CASI come questi? MA SPARISTE VOI,al posto di Yara!personalmente,Yara del nord,Sarah del sud,una non si sa,l'altra morta,per me SONO DUE RAGAZZINE ITALIANE!!!!!!sicuramente LORO, almeno ancora senza pregiudizi e s*** razzismi.

    Report

    Rispondi

  • PALTE

    03 Gennaio 2011 - 20:08

    QUANDO SARA' IL MOMENTO YARA RICOMPARIRA.....

    Report

    Rispondi

  • beylerbey

    03 Gennaio 2011 - 19:07

    Trovo i post di oggi alquanto indecenti e vergognosi. Sono padre di una ragazzina di 11 anni e solo pensare a quello che sta passando la famiglia di Yara mi viene da star male. Credo che l'argomento delle ronde padane sia l'ennesima dimostrazione di stupidità ed insensibilità di fronte ad un evento devastante ed imprevedibile. Ho la netta sensazione che, come sempre, si sia passato il segno e si dimentica un piccolissimo particolare: da oltre un mese una ragazzina è letteralmente SPARITA. E, purtroppo, più il tempo passa più sarà difficile ritrovarla, lo storico, nei casi simili, non lascia dubbi in proposito. E' vero che la speranza è l'ultima a morire ed io mi auguro che venga ritrovata VIVA ma....più il tempo passa più questo sentimenti si affievolisce. Pensate a questo signori miei...il resto E' ARIA FRITTA.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog