Cerca

Neve, il Nord in tilt

Raccontaci la tua...

Neve, il Nord in tilt
Non accenna a placarsi l'ondata di maltempo che ha colpito il Nord Italia. Disagi a Milano, Torino e Genova. Lombardia. Piemonte e Liguria sono in ginocchio: gli aeroporti milanesi Linate e Malpensa sono stati chiusi tutta la mattina e l'attività aeroportuale è stata sospesa fino alle 13. Stessa situazione  Bergamo, dove lo scalo di Orio al Serio ha ripreso l'attività intorno a mezzogiorno. E sempre in Lombardia il traffico è fortemente rallentato sulle linee ferroviarie, con ritardi anche fino a un'ora e alcune cancellazioni. Critica la circolazione sulle strade, per la fitta neve che non accenna a smettere: "Le strade sono sporche", affermano dalla Polstrada, "e si consiglia di circolare con le catene a bordo, di mettersi in strada solo se strettamente necessario e di attenersi ai limiti di velocità di 50 km/h.
Superlavoro per le centrali operative 118 dell'Areu (Agenzia regionale emergenza urgenza) lombarda. A causa dell'emergenza neve si registrano numerose situazioni critiche, soprattutto a Bergamo e a Milano, informa l'agenzia in una nota. Nel capoluogo lombardo si contavano già ieri 1.600 chiamate con 715 invii di ambulanza, ben al di sopra della media giornaliera. E questa mattina sono state registrate già 81 missioni di soccorso contemporanee, con tutti i mezzi di soccorso attivi più altri 12 in aggiunta. La viabilità estremamente difficile, avverte l'Areu, crea grossi problemi ai mezzi di soccorso, aumentando anche di molto i tempi di percorrenza.
Notevoli disagi per la circolazione cittadina a Milano, con strade fortemente innevate, e i mezzi pubblici di superficie molto rallentati. I cumuli di neve ai bordi delle strade intrappolano le auto parcheggiate, mentre in centro, dove i mezzi dell'Amsa in attività sono passati stamattina presto, ora si è formato il ghiaccio. Poche le auto in circolazione. Ma non mancano gli incidenti, anche se non gravi, come quello avvenuto in via de Amicis che è ancora chiusa al traffico. I mezzi pubblici di superficie "viaggiano a passo d'uomo, ma così anche le auto", ha spiegato l'Atm, l'Azienda di Trasporti Milanese. In città si segnalano colonne di tram fermi. "Tram e autobus praticamente fermi e metro a singhiozzo... E ma che volete, quando la neve coglie di sorpresa", ironizza Claudio, dopo una lunga attesa alla fermata dei mezzi pubblici. "In piazza Cinque giornate", racconta un tranviere, "un mezzo è rimasto bloccato per oltre mezz'ora; le ruote slittavano e non riusciva a riprendere la corsa. E così anche tutti gli altri tram che devono passare da quello snodo sono stati costretti ad arrestarsi, accumulando grandi ritardi". "Uno scempio", racconta un lettore. "Le circonvallazioni sono impraticabili, Giambellino è bloccata, le banchine sono coperte di neve (ma che la paghiamo a fare la Igp decaux?) ma... che schifo".

- È decisamente peggiorata la situazione neve in Piemonte tanto da indurre Alessandria e provincia a chiudere le scuole fino a giovedì compreso. Ordinanze analoghe erano state emesse martedì dalle Prefetture di Novara e Vercelli per città e province, e da alcuni Comuni del Torinese, in particolare del Canavese. Situazione difficile anche a Torino, dove finora si sono accumulati circa 20 centimetri di neve. L'aeroporto di Caselle, dove sono caduti fino ad ora 30 centimetri di neve, è chiuso dalle 2 di questa notte. Nelle province di Asti e Alessandria è stata vietata la circolazione ai mezzi pesanti superiori alle 7,5 tonnellate. Obbligo di catene ai valichi del Monginevro e del Tenda, mentre il Colle della Maddalena è chiuso per rischio slavine. Scuole chiuse in alcuni comuni della provincia torinese, escluso il capoluogo, e così pure nelle province di Novara e Verbania, a Vercelli città e in altri 11 comuni della provincia vercellese.

- Situazione complicata anche in Liguria, dove sono stati soppressi alcuni treni regionali proprio a causa delle forti nevicate. Tutte le linee sono agibili ma i collegamenti vengono assicurati con un minor numero di convogli. Le precipitazioni nevose interessano tutto il nodo genovese e a rendere ancor più difficile la circolazione dei treni sono le pessime condizioni del tempo sui collegamenti appenninici, oltre che in Piemonte e Lombardia. L'accumulo di ritardi a causa della limitazione dei treni, spiegano alle ferrovie, è in alcuni casi inevitabile. Il maltempo ha creato qualche disguido anche all'aeroporto Cristoforo Colombo di Genova anche se lo scalo è aperto. Nel capoluogo ligure, come nel savonese, le scuole sono rimaste chiuse.

- Per quanto riguarda la situazione della rete stradale, Autostrade per l'Italia ha reso noto che nevica da oltre da oltre 36 ore su oltre 800 km della rete del gruppo: la società non segnala tuttavia disagi per la circolazione, grazie ai piani di intervento che stanno interessando il centro-nord. Automobilisti ed autotrasportatori vengono invitati a verificare la manutenzione dei veicoli, a dotarsi di catene a bordo o pneumatici invernali e, comunque, a partire solo in caso di effettiva necessità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog