Cerca

Non erano delinquenti

I Moggi condannati lo stesso

Non erano delinquenti
Condannati. Un anno e sei mesi per Luciano Moggi e un anno e due mesi per il figlio Alessandro. Ma niente associazione a delinquere, solo violenza privata e minacce. Assolti Franco Zavaglia, Francesco Ceravolo, Davide Lippi e Pasquale Gallo. Così la prima sentenza del processo Gea. «Sono amareggiato, io non ho fatto nulla», ha commentato Alessandro Moggi. Luciano ha invece lasciato il tribunale da una porta secondaria. Il suo difensore, Marcello Melandri, ha annunciato che impugnerà la sentenza. «Il fatto che i giudici hanno detto che non c'è alcuna associazione per delinquere - ha aggiunto Alessandro Moggi - è perchè non c'è mai stata alcuna associazione a delinquere. Mi aspettavo l'assoluzione piena per tutti gli imputati». Alessandro Moggi ha poi voluto precisare che «la Gea è stata assolta completamente; è stato condannato solo il suo presidente mentre sono stati assolti tutti i membri del Cda. Questo a mio avviso è la conferma che era solo una società che ha tentato di rivoluzionare in maniera positiva il mercato dei procuratori. Quella di oggi è solo la sentenza di primo grado, andremo certamente avanti». In merito al mondo del calcio Alessandro Moggi ha voluto precisare che a suo avviso «il calcio non è assolutamente mai stato malato. Io faccio parte di questo mondo e ne sono pienamente convinto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelo.Mandara

    11 Gennaio 2009 - 15:03

    Ma al tifoso juventino, che altro cav...devono combinare...penalizzato da giustizie sportive (l'interista Guido Rossi...a mettere ordine tra i trofei della Juve...che schiaffo...e che schifo !!), sentenze fatte in 15 giorni ; Federazione, pay-TV...e Società stessa a penalizzare i tifosi obbligandoli a vedere quasi tutte le partite di campionato in notturna (soprattutto quelle invernali...non salutari per quelli meno giovani e per i tanti che arrivano da lontano). L'anno scorso la Juventus giocò un 85/90% del totale in notturna e per me l'accettazione di questo è vergognoso !! Noi tifosi (innocenti)siamo stati mandati all'inferno...mentre ad altri..."è stata uccisa l'anima". Noi tifosi, per due anni avremmo visto partite "fasulle"...senza validità, contrariamente alla validità dei nostri quattrini...e quegli arbitri tuttora operano sui campi (ma costoro non avrebbero pure dovuto "inficiare" gli ultimi campionati ??). A che sporco gioco ci troviamo di fronte ?? I preposti al Calcio nazionale sappiano che nelle "teste juventine" gli scudetti, a tuttora, sono 29 e tradotto per i Capitolini : XXIX. Due riflessioni, per concludere : gli arbitri che esaltano l'Inter...oltre i suoi meriti ed i punti che meriterebbe ! Muntari con le stesse "entrate" che fa ora, nell'Udinese...non finiva la partita...chiaro ? Quand'anche Moggi avesse tenuto il mazzo e distribuiva le carte...gli "altri", però, stavano al gioco e di questo non si è tenuto debito conto. Saluti Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • ercole.bravi

    09 Gennaio 2009 - 10:10

    Ennesima dimostrazione di come, una volta alzato il polverone, il soggetto indicato deve comunque essere condannato. Il mostro ha creato una sorta di mangiauomini sportivi, obbligandoli ad arruolarsi nelle proprie fila e costringerli a far parte della famiglia, scoperto è stato condannato.....per altro! Partiti per far la guerra si fermarono alla prima osteria perchè non avevano dove e come andare. Sig Moggi, ha avuto un'altra prova di come vada la giustizia in Italia, una volta entrato nel vortice dei colpevolisti deve comunque pagare anche se non provano nulla. Quanto poi a trovarla accanto a me seduto su un bus......con piacere, malgrado i pensieri hantariani o antariani (che mi san di stessa persona quindi colpevolisti a prescindere). Chissà se il soggetto che l'attende sul bus ha pagato il biglietto? Ci vuole un minimo di serietà e criterio quando si dicono certe cose antari, altrimenti si diventa tanti piccoli cannavò, senza spina dorsale e molto fluttuanti e vittime delle correnti.

    Report

    Rispondi

  • auri

    09 Gennaio 2009 - 10:10

    Antari, ma di cosa stai parlando? Qual'è il crimine dei Moggi? Hanno rubato soldi? Hanno ucciso qualcuno? Cosa hanno fatto? Erano accusati di associazione a delinquere...ASSOCIAZIONE A DELINQUERE..E adesso sappiamo che era tutto un bluff. E siamo solo agli inizi. Con il processo di Napoli si saprà, visto che non esistono prove, che anche calciopoli non è mai esistita. Ripeto: è da due anni e mezzo che ci raccontano balle, specie un quotidiano di colore rosa.

    Report

    Rispondi

  • crissy58

    09 Gennaio 2009 - 10:10

    E' una vergogna!!! Perchè condannare i Moggi?? Se fosse vero ciò di cui sono stati accusati, con chi prendevano accordi?? tra di loro? E come mai nn hanno dato il modo di difendersi opportunamente? La verità è che il Lucianone faceva paura, era troppo bravo e l'unico modo di lasciare liberi gli altri di fare ogni sorta di nefandezza era, ed è, quello di toglierlo di mezzo.. e ci sono riusciti, purtroppo. A Luciano tutta la mia solidarietà.. se avessi una squadra di calcio, l'affiderei a lui.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog