Cerca

Pizza alla napoletana: i pomodori

sono scaduti da dieci anni

Pizza alla napoletana: basilico, mozzarella e pomodoro scaduto nel '99. Un blitz dei carabinieri ha portato al sequestro di quintali di prodotti avariati stoccati in supermercati e grandi magazzini della zona di Ariano Irpino (Avellino). In un discount sono stati sequestrati quasi 100 chili di prodotti alimentari conservati in un deposito con infiltrazioni d'acqua e privo delle più elementari norme di igiene.
Tre le violazioni più gravi, i 50 chili di passato di pomodorino in scatola scaduti da dieci anni: erano nel magazzino di un distributore all'ingrosso di generi alimentari che forniva supermercati e ristoranti delle province di Avellino e Foggia, pizzerie comprese.
Altri sequestri sono stati effettuati presso due ristoranti della zona dove i Carabinieri hanno sequestrato pesce congelato e conservato senza il rispetto delle norme igienico-sanitarie, e prodotti conservati sott'olio con le confezioni piene di muffa. Ammuffite anche le scorte degli altri prodotti usati per confezionare le pizze come wurstel, salumi e carciofi. I Carabinieri hanno trovato, inoltre, presso gli esercizi ispezionati prodotti derivati dal latte, scaduti da circa un anno.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roaldr

    12 Gennaio 2009 - 10:10

    nessuna clemenza per questi mascalzoni che ci fannoo morire!(le muffe degli alimenti scaduti sono CANCEROGENE). Gogna mediatica per gli avvelenatori, con elenco dei nomi sui principali quotidiani......ah, già, che ne è stato degli avvelenatori del vino al metanolo? stanno ancora facendo i commercianti?

    Report

    Rispondi

  • robur683

    11 Gennaio 2009 - 15:03

    Il miglior deterrente contro le frodi, particolarmente quelle alimentari, è quello di non mascherare le etichette dei produttori "mascalzoni", nel momento della denuncia; in primis quelle nei mass media. robur in puritate

    Report

    Rispondi

  • sidereus40

    11 Gennaio 2009 - 15:03

    Misspina hai proprio ragione;questi, utilizzando gli ingredienti peggiori che ci sono sul mercato, realizzano margini del 1000% e somministrano pizze mezze crude che sono quasi impossibili da digerire; è molto meglio mangiare una scatoletta di mangime per gatti.

    Report

    Rispondi

  • misspina

    11 Gennaio 2009 - 10:10

    sono tanti anni che dico... che le maledette pizzerie usano alimenti superschifosi non commestibili(neanche per i topi)anziche la mozzarella usano un cacio tipo pizzotella, sto accidenti di tomato e' di colore brunito, invecchiato, l'olio e' lo scarto dei motori delle auto rinfrazio tanto il ministro ZAIA che sta facendo controllare sti ladroni

    Report

    Rispondi