Cerca

Musulmani in preghiera a Milano

"Noi non odiamo, vogliamo la pace"

Musulmani in preghiera a Milano
Erano più di un migiaio, i musulmani in corteo a Milano. L'imponente corteo s'è fermato in piazza Duca d'Aosta, davanti alla Stazione Centrale, e dopo aver fatto le abluzioni, come prevede il rito musulmano, lavandosi mani e viso con la neve presente ai bordi dei marciapiedi e sulle aiuole, i fedeli hanno iniziato a pregare rivolti verso la Mecca. «La nostra preghiera non è un' incitazione all'odio e alla guerra - ha spiegato prima che iniziasse il rito un rappresentante dell'associazione Palestinesi d'Italia -, lo diciamo per tradurre la nostra preghiera che parla di Dio come il misericordioso e per evitare che si scriva che noi inneggiamo alla violenza. Noi vogliamo la pace in Palestina».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sebrisi

    12 Gennaio 2009 - 16:04

    Dove siamo e dove andremo lo aveva predetto Oriana Fallaci. I ben...pensanti e pavidi esseri pretendono la multiculturalità e l'integrazione con un'altra civiltà !!! Quale? Può chiamarsi civiltà quella di gente che vive ancora in case fabbricate con il fango o che lava i propri panni in fosse colme d'acqua piovana (Marocco) ? O può chiamarsi civiltà quella raccontata nel libro "Mai senza mia figlia" di Betty Mahmoody o in quelli "Vendute" e "Ti salverò" di Zana Muhsen, dove si racconta di due fanciulle inglesi, nate a birmingham, e vendute dal proprio padre yemenita per us$ 2500 ad un essere residente in Yemen. Finalmente Zana, dopo infinite peripezie, è riuscita a scappare, mentre Nadia, che continua ad essere stuprata dal....marito islamico, ogni stupro un figlio, è ancora lì. Nessuna autorità è intervenuta ed il padre continua a vivere in Inghilterra come un libero e stimato cittadino. Ma è così forte la paura delle Autorità occidentali di fronte ai soprusi e delitti di quella gente? "La Padania" di oggi mostra in prima pagina la foto dei sederi per aria (non si teme neppure che chi è dietro ne approfitti, considerando le ataviche tendenze), sul Sagrato del Tempio che rappresenta la nostra Fede e la nostra Civiltà. Il tal Tettamanzi continua nella sua posizione antiecclesiastica a tutto vantaggio dei terroristi da quelli rappresentati. Si aggiungono anche : a) il prete Severino Poletto di Torino, che afferma che quella gente rappresenta per noi una risorsa economica, culturale e religiosa perchè la loro fede è "semplice e gioiosa " e che è di "stimolo alla nostra stanca ed abitudinaria". Bene, io, nel professare la mia che è Vera Fede, non mi sento nè mi sono mai sentito stanco ed abitudinario. In quanto alla loro fede semplice e gioiosa, che egli mi spieghi il significato di queste parole nei loro atti. E' semplice una fede che parla solo di jihad? Un Maometto che, nel nome di Allah, si autonomina vendicatore e quindi condanna a morte, tramite decapitazione, arte in cui sono maestri, tutti gli infedeli? Poletto mi spieghi quale Religione ordina queste vendette, come previsto dalla religione musulmana ? b) il prete Fredo Olivero parlando di integrazione dice a quelli "vogliamo dimostrare rispetto per la vostra dignità". Prete mi spieghi quale dignità essi hanno, quando si sono permessi di accamparsi sul Sagrato del Duomo di Firenze, imbrattando i muri di quella nostra Chiesa con i loro escrementi. Se noi lo facessimo sui muri della mecca o di qualsiasi loro moschea (da giovane pensavo che fosse qualcosa per le mosche!!!) ci ucciderebbero con una rasoiata in gola. c) il prete Cesare Nosiglia di Vicenza, contro il Popolo che protesta per l'invasione, dice che "dobbiamo costruire dei ponti, etc., etc.," Giusto, personalmente io costruirei dei ponti il cui termine è sull'orlo di un burrone. Tettamanzi, Poletto, Olivero, Nosiglia e tutti quelli come voi, bravi, eccelsi ecclesiasti, alla vostra dipartita che, vi auguro presto, sarete premiati dal vendicativo Allah con 7 odelische ciascuno e, se non ce la farete, per manifesta incapacità di misura, potrete sempre godere dei beni che Allah vorrà propinarvi (da propina = elemosina) per aver contribuito a distruggere la Chiesa Cattolica. Papa Benedetto XVI, ma la scomunica viene lanciata solo contro di noi, Persone Civili i Timorate di DIO? Autorità italiane, soprattutto Questori e Prefetti, ma il percorso con la conclusione del corteo non era "transitare" da Piazza Duomo e terminare in San Babila? Transitare non è fermarsi. Quanto fanatismo! Perchè non sono intervenuti Polizia e Carabinieri per far sgombrare il nostro Sagrato? perchè questi fanatici possono fare tutto quello che vogliono o che impongono loro i vari imam? Non avete ancora capito che ne abbiamo a sufficienza dei soprusi che giornalmente subiamo ? Che difesa possiamo sperare da chi, immobile, assiste imperterrito alla distruzione delle nostre leggi e delle nostre vite? Signori, il vostro compito è di espellere tutta quella gente a cominciare dall'imam di Viale Jenner, Abu Imad, plurindagato e già condannato per terrorismo internazionale. Egli è libero e gaudente e continua ad organizzare e tramare contro noi tutti, occidentali. La nostra Terra è diventata un rifugio a cielo aperto per tutti coloro che delinquono, ma soprattutto terroristi. Aboliamo l'Ucoii e qualsiasi altra organizzazione di quella gente che i sinistrati mentali hanno voluto accreditare presso il nostro Governo. Impediamo che continuino a abarcare sulle nostre Terre, invadendoci. Non è difficile farlo. E' che non si vuol farlo. Infatti con i mezzi che ci sono oggi con i quali siamo all'avanguardia con altri Paesi, si possono individuare immediatamente i vari natanti prima ancora che inizino il loro viaggio, soprattutto con il benestare di Gheddafi (primo terrorista contro l'Occidente non dimenticate l'esplosione in volo sui cieli inglesi del volo Pan Am con 184 morti), ed inviare i nostri navigli al limite delle acque territoriali costringendoli a ritornare ai punti di partenza. Le nostre coste sarebbero salve. On. Maroni, sappiamo che Le stanno mettendo le travi fra le ruote per far ritardare all'infinito le Sue riforme ( vero Fini??). Vada avanti con più forza, perchè noi, Popolo, siamo con Lei. La Sue riforme dovranno essere approvate, senza indugi ulteriori, entro fine gennaio 2009. Dia anche ordine a tutte le Città, che lo vogliano o meno le varie camorre e mafie, ripeto in tutte le Città ad istituire le Ronde Padane, che aiutino Polizia e Carabinieri a scovare gli islamici irregolari per arrestarli, identificarli ed immediatamente espellerli. ESPELLERLI !!!!!! entro 48 ore. Emani un decreto legge che, da subito, sarà proibito l'ingresso in Italia a tutti i musulmani di qualsiasi nazionalità, anche paesi UE, e che quelli residenti saranno espulsi al minimo sentore di comportamento irregolare. In Italia non dovranno più esserci musulmani irregolari, imam terroristi, gente che delinque in qualsiasi modo. Le nostre leggi e Regolamenti di Pubblica Sicurezza ed usanze dovranno immediatamente essere rispettate così come divieto assoluto di copertura del viso per mezzo del burka. LE RONDE PADANE SARANNO DI GRANDE AIUTO. Non lasciamo che le varie camorre e mafie comandino sul nostro Territorio, come dimostrato da Saviano in Gomorra. Il Vaticano è avvisato. Sebrisi Milano

    Report

    Rispondi

  • olga.antonelli

    12 Gennaio 2009 - 16:04

    Quella preghiera collettiva nei sagrati italiani mi ha fatto venire i brividi nella schiena. E pensare che questi mussulmani dovrebbero essere solo una parte: i più estremisti. Attenzione cari politici e rispettivi organi di informazione: temo che il momento in cui la situazione diventerà esplosiva ed ormai ingovernabile non sia molto lontano. Sono/siamo (noi italiani) veramente preoccupati: i sinistri si sono già messi il turbante ed il kafthano per tentare di ingraziarsi Allah. Perchè i media hanno dato così poco risalto ad un avvenimento tanto eclatante e politicamente pericoloso?

    Report

    Rispondi

  • ilcantodelgrillo

    12 Gennaio 2009 - 15:03

    Cosa posso aggiungere io, pover'uomo, al mirabile articolo del caro Amico Gasparotto? Il mio sconforto. Condivido pienamente e sottoscrivo, quindi, quanto riportato dal mio Amico. Ma un atroce dubbio mi rode dentro oramai da anni e poche risposte ho ottenuto: Chi si è venduta l'Italia? Qualche risposta la da Bat YEOR in "Eurabia" ( già edito da libero). Ma i politicanti senza palle non capiscono che rimanendo inerti sottopongono i cittadini ad una pessima qualità della vita e che un giorno o l'altro qalcuno penserà di farsi "giustizia " da se? Dobbiamo arrivare a questo o sbattere immediatamente fuori dal nostro territorio questi mangia pane a tradimento chiamati mussulmani? Politicanti fate una cura di testosterone cavallino e conseguentemente reagite come avrebbe reagito Benito Mussolini di fronte all'offesa ed alla continua umiliazione diretta all'Italia. Chiedo troppo? Pace e bene

    Report

    Rispondi

  • gasparotto

    12 Gennaio 2009 - 12:12

    Les jeux sont fait.Ora i muslim sono talmente numerosi da potersi permettere di occupare piazze e sagrati e pregare il loro dio dove meglio gli aggradi, senza permesso, senza autorizzazione, così come capita,ad libitum, in questa sgangherata nazione. La profezia di Fallaci dell'Eurabia sta per avverarsi, mentre i nostri pavidi governanti con le braghe piene di merda ,con la scusa della tettamanziana e martiniana(tolto uno ne è subentrato un altro in peius)tolleranza lasciano fare , ciechi e sordi come sono. Hai voglia noi a dare fiducia e voti alla cosiddetta destra, nella speranza che ponga fine coraggiosamente a questa invasione detta pacifica. Provate voi ad andare in Arabia Saudita, nazione islamica detta moderata, e dopo un corteo inneggiante ad Israele, mettersi a pregare il Padreterno cattolico-cristiano del nuovo o vecchio testamento di fronte ad una loro moschea. Una marea vociante e minacciosa di arabi, farebbe dei manifestanti una carneficina. Noi no, noi siamo democratici, ovvero fessi a 360 e più gradi. E fessi anche coloro che dicono che loro pregano il dio, che è anche il nostro dio. Dimenticano costoro che loro rinnegano Cristo, non ammettono l'Uno in tre Persone e non credono affatto alla transustanziazione,ossia alla particola che si trasforma in corpo del Cristo.Tutte blasfemie secondo i musulmani. Allora fessi e controfessi, dove sta l'affinità della religione araba alla nostra? Non furono tacciati di eresia e fa lo stesso oggi per i cattolcii cristiani, chi ragiona in termini di non accettazione di codeste verità sancite dai vari concili? Di questo passo è giocoforza consegnare l'Italia e con essa l'Europa ai nuovi idoli, alle nuove religioni. Sarà un male? Forse no.Costoro ci tengono alle loro guance e puniscono severamente chi sgarra; ladri, adulteri, gay,lestofanti, drogati e pusher etc tec. Non tutti i mali vengono per nuocere. Io vorrei tanto ricordarmela un'Italia musulmana. Salud !(Pieraldobrando Gasparotto)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog