Cerca

La cannabis non è matura?

I giudici: non è reato coltivarla

La cannabis non è matura?
La sentenza 1222 della IV Sezione penale, è il caso di dirlo, è davvero stupefacente. La suprema Corte ha infatti stabilito che possedere piantine di marijuana non mature non costituisce reato, in quanto sono prive di principio drogante. Il 'coltivatore' beccato in flagrante non può essere dunque condannato se la piantagione non sia giunta a perfetta maturazione. Gli ermellini hanno quindi annullato con la formula "perchè il fatto non sussiste" la condanna a un anno e  quattro mesi di reclusione e 3.500 euro di multa inflitta dalla Corte d'Appello di Ancona, nel 2003, a Domenico N. L'uomo era stato trovato in possesso di 23 piantine di cannabis in un campo vicino a casa; la consulenza tossicologica aveva stabilito che "le piantine avevano attecchito nel terreno e, se lasciate giungere a maturazione, avrebbero prodotto una notevole quantità di principio attivo. Se per i giudici di Ancona la coltivazione di marjuana costituisce sempre reato e rappresenta un elemento di pericolo sociale e per la salute dei consumatori, secondo la Cassazione "l'intervento punitivo dello Stato deve esserci solo quando è concretamente minacciato il bene della salute. In caso contrario il giudice, guidato dai principi di ragionevolezza della pena in presenza di una condotta offensiva, deve chiedersi se possa esercitare il potere punitivo dello Stato, sacrificando la libertà personale, per tutelare il bene delle salute, dinanzi a una offensività non ravvisabile neanche in grado minimo". In altre parole, secondo piazza Cavour "non è reato coltivare piantine di cannabis non ancora giunte a maturazione". Scrive il relatore Antonio Bevere: "Non è suscettibile dell'accertamento chiesto al giudice l'affetto stupefacente in una pianta in cui il ciclo non si è completato e che quindi non ha prodotto sostanza idonea a costituire oggetto del concreto accertamento della presenza di principi attivi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • olga.antonelli

    19 Gennaio 2009 - 17:05

    Ma siamo sicuri che certi magistrati abbiano le...rotelle a posto? Non metto in dubbio che si possa...cavillare, ma questo è troppo. C'è di che spaventarsi per l'assoluta mancanza di BUON SENSO, un metro di valutazione assolutamente in disuso da quelle parti.

    Report

    Rispondi

  • gasparotto

    16 Gennaio 2009 - 11:11

    Bene bene, un'altra azzeccacarbugliata della suprema corte usa ed adusa a spaccare il capello in quattro. Penso che la colpa di queste strane sentenze è del governo e del parlamento dei soliti noti, che si sono stabiliti ed incollati sugli scranni, come uno stormo di uccelli migratori divenuti stanziali. La più grande aberrazione legislativa è stata quella di fare rimanere in servizio sino alla senescenza certe categorie. L'ultima legge l'hanno fatta per i primari ospedalieri, che stabilisce possano rimanere sino a 70 anni, età in cui l'involuzione senile comuncia a farsi sentire, la circolazione cerebrale ha il suo bel daffare a superare barriere ed ostacoli e la memoria come altre funzioni cognitive, comincia a dare segnali preoccupanti. Del resto è dimostrato da TAC cerebrali che molti cervelli a quella età, sono devastati quanto meno da infarti lacunari multipli. Che ci volete fare , c'est la vie! Nemo immortalis est. Ca va sans dire che poi vengono partorite certe sentenze botaniche: "coltivare piantine "impuberi" di canapa indiana non è reato. I parrucconi hanno inventato la non punibilità anche per le piante, come si fa con i minorenni. Per forza, c'è chi si deve fare di canna per sballare e c'è chi sballa per involuzione senile. Mandateli prima in pensione.65 anni anni va più che bene, altrimenti ne sentiremo ancora delle belle. E non è finita qui......

    Report

    Rispondi

  • LuciaRosi

    15 Gennaio 2009 - 17:05

    Ma quanti danni dovranno ancora combinare "gli ermellini" prima che vengano neutralizzati?? Ma che la corte di cassazione si è "cassata" il cervello con le canne o con altre droghe???

    Report

    Rispondi

  • valeria78

    15 Gennaio 2009 - 17:05

    ferraragiuliano non dire corbellerie ..se tu tagli una pianta di canapa in fase vegetativa e la fai seccare non ha thc..perche' e' solo nei fiori che crescono nelle ultime tre settima..gnurant....oscurantismo mmedioevale...uno puo' bere 5 negroni in un bar e ammazzare persone e uno non si puo' fare una canna..che paese di capre...A ferrara se vuoi pui coltivare una pianta mascio..anche a fine fioritura non ha thc..informati prima di parlare..ridicolo..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog