Cerca

Benedetto XVI: "Crisi acuita da calo moralità"

La Cei: "Del caso Ruby parleremo lunedì al 'Parlamentino' di Ancona". Bertone: "I politici abbiano giustizia e legalità"

Benedetto XVI: "Crisi acuita da calo moralità"
"Il senso di insicurezza della crisi è acuito da un certo indebolimento dei principi morali". Papa Benedetto XVI interviene indirettamente sul sexgate che sta coinvolgendo Silvio Berlusconi esprimendo preoccupazione. Ai rappresentanti della Questura di Roma, ricevuti questa mattina in Vaticano, ha rilevato "un senso di insicurezza, dovuto in primo luogo alla precarietà sociale ed economica, acuita però anche da un certo indebolimento della percezione dei principi etici e degli atteggiamenti morali personali". 
Occorre "ritrovare una nuova risolutezza nel professare la fede e nel compiere il bene - ha aggiunto il Santo Padre - per continuare con coraggio ad essere vicini agli uomini nelle loro gioie e sofferenze, nelle ore felici come in quelle buie dell’esistenza terrena".
Intanto il Parlamentino della Cei affronterà la questione Ruby. Come anticipato ieri da ambienti vicini alla Chiesa, lunedì ad Ancona, dove lunedì si riunisce il Consiglio permanente del vescovi italiani, si parlerà del sexgate che sta agitando le vicende politiche italiane.
"Il luogo istituzionale è il Consiglio Permanente": così il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, ha risposto ad una domanda sul caso Ruby, a margine dell'inaugurazione dei lavori al Santuario dell'Acqua Santa, in provincia di Genova.

Leggi l'ultimo editoriale di Famiglia Cristiana sul caso Ruby


LE PAROLE DI BERTONE - Qualsiasi commento ufficiale del Vaticano sul caso Berlusconi, dunque, è rinviato alla prossima settimana, anche se già ieri era arrivato un appunto 'indiretto' dalla Santa Sede. "Di fronte ai problemi che pesano sulla società italiana" è necessario rispondere "a una domanda di esemplarità": interviene così il Vaticano, per bocca del segretario di Stato Tarcisio Bertone, nella situazione politica italiana inquinata dalle recenti inchieste e dal gossip. Bertone, inaugurando una struttura di accoglienza dell'Ospedale Bambin Gesù di Roma, prosegue: "La Santa Sede, che ha i suoi canali, le sue modalità di intervento e non fa dichiarazioni pubbliche, spinge e invita tutti, soprattutto coloro che hanno una responsabilità pubblica di ogni genere in qualsiasi settore amministrativo politico e giudiziario, ad avere e ad assumere l’impegno di una più robusta moralità, di un senso di giustizia e di legalità".

"MORALITA', GIUSTIZIA E LEGALITA'" - Il segretario di Stato vaticano prosegue: "Credo che moralità giustizia e legalità siano i cardini di una società che vuole crescere e che vuole dare delle risposte positive a tutti i problemi del nostro tempo". Infine la Santa Sede, conclude Bertone, "segue con attenzione e in particolare con preoccupazione queste vicende italiane, alimentando la consapevolezza di una grande responsabilità soprattutto di fronte alle famiglie, alle nuove generazioni".

LA RISPOSTA DI BOSSI - "
È il Vaticano... non si commenta. Ma penso che per loro sia facile parlare. Berlusconi si è trovato con la casa circondata, controllavano tutti che entravano e uscivano. Perchè non hanno controllato anche là?": con queste parole il leader della Lega Nord commenta l'intervento di Tarcisio Bertone.


Leggi gli interventi degli esponenti di opposizione sul caso Ruby: il commento di Francesco Borgonovo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cgluschi

    23 Gennaio 2011 - 16:04

    Siamo noi a ringraziare Lei. Dia un bacio ai suoi da parte nostra! Saluti e, se vorrà, alla prossima!

    Report

    Rispondi

  • bisnonna!

    22 Gennaio 2011 - 20:08

    Lei ha perfettamente ragione quando dice che non si arriva da alcuna parte.Però la ringrazio : è stato uno stimolo per rinfrescarmi la memoria ( erano cose sopite da molto tempo ) e,per un garbato scambio di idee. Cordialità a Lei e alla signora.

    Report

    Rispondi

  • GMTubini

    22 Gennaio 2011 - 18:06

    Cerco anch’io d’esser breve: 1) sulla veridicità della lettera non mi pronuncio, in quanto tendo sempre a dubitare di tutti i documenti anticattolici, per via di quel famoso “Ecrasez l’Infame”. Mi potrebbe far sapere di cosa in particolare, secondo Lei, è imputato G.P. II in merito alla vicenda Pinochet?; 2) per quel che ne so, poco a dire il vero, Sala-Molins è un po’ anticattolico; comunque, dato che sostiene di essere plagiato da Cammilleri,... Penso sia meglio dirimere la questione ricorrendo a una fonte almeno apparentemente esterna: “For the Glory of God. How Monotheism Led to Reformation, Science, Witch-Hunts, and the End of Slavery” (Princeton University Press, Princeton 2003), di Rodney Stark, fornisce alcuni dati che danno un’idea della reale portata del fenomeno della cosiddetta “caccia alle streghe”. Con tutta questa carne al fuoco mi sa che non si viene a capo di nulla. Saluti (anche da mia moglie).

    Report

    Rispondi

  • khomey

    22 Gennaio 2011 - 18:06

    Con quale coraggio parlano di moralità? In calo costante, per fortuna, sono quelli che ancora gli danno retta. Se Dio esistesse li fulminerebbe per primi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog