Cerca

La Minetti va dai giudici. Diritti tv, si inizia il 28 febbraio

Sexgate, la consigliera sarà interrogata l'1 febbraio. il processo Mediaset in aula tra un mese

La Minetti va dai giudici. Diritti tv, si inizia il 28 febbraio
Nicole Minetti si farà interrogare dai magistrati titolari delle indagini sul 'caso Ruby', il 1 febbraio prossimo. A confermarlo è il suo difensore Daria Pesce. "La mia assistita - ha detto - si presenterà e spera di evitare l’assedio dei giornalisti". Sempre oggi si è appreso che il processo per i diritti tv di Mediaset inizierà tra un mese esatto, il 28 febbraio.

I PM: RITO ABBREVIATO
  - Botta e risposta. La Giunta per le autorizzazioni a procedere rinvia alla Procura milanese gli atti dell'inchiesta su Ruby e Ilda Boccassini & Co. recuperano subito terreno: i pm formuleranno a breve, già nei prossimi giorni, la richiesta di processo con rito immediato per Silvio Berlusconi. Nel Palazzo di Giustizia meneghino si lavora a tappe forzate per arrivare "presto" alla 'svolta'. Anche un eventuale conflitto di attribuzioni tra poteri dello Stato, ricordano gli inquirenti, non sospenderebbe l'attività della magistratura. Intanto negli uffici del Tribunale di Milano di attende ancora di sapere se Nicole Minetti, la consigliera regionale lombarda del Pdl indagata per favoreggiamento della prostituzione e prostituzione minorile, si presenterà martedì prossimo per rispondere alle domande degli investigatori.

ATTACCO DIRETTO - E mentre la Cassazione, per bocca del procuratore generale Esposito, invita le toghe ad avere "maggiore riserbo" e a non cedere alla tentazione di processi mediatici, l'Anm effettua un attacco diretto alla politica e a "alcuni organi d'informazione": "Non c'è uno scontro istituzionale - spiega il segretario Giuseppe Cascini -, c'è un'aggressione alla magistratura da parte di chi rifiuta il principio di uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla legge". "Noi non siamo in guerra con nessuno - continua Cascini - ma applichiamo la legge e chi non vuole che questo principio valga per tutti ci aggredisce. E' una barbarie inaccettabile, che respingiamo con forze con fermezza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • atzori pietrino

    21 Febbraio 2011 - 15:03

    Vorrei sapere da segretario Cascini quante ore lavora al gg.in tribunale

    Report

    Rispondi

  • marcello.favale

    16 Febbraio 2011 - 11:11

    Dare il 16 febbraio la notizia che il 1° febbraio la Minetti si presenterà in tribunale per farsi interrogare mi sembra un infortunio giornalistico che un girionale, degno di tale nome non deve e può permettere. Non è che la nomina di ben due direttori abbia fatto "perdere la busola". Se così fosse è meglio il pre-pensionamento!

    Report

    Rispondi

  • VermeSantoro

    30 Gennaio 2011 - 09:09

    Errore gravissimo quello di aver fatto eleggere una ...... Minetti in Consiglio Regionale dando un sicuro segnale che le istituzioni per Lui valgono poco. Il fatto poi che altre persone in passato abbiano fatto sbagli simili non attenua le colpe del Cavaliere ( e che facciamo Tu rubi rubo anch'io?). Un elettore di destra ma sicuramente mai più Berlusconiano.

    Report

    Rispondi

  • bidella volante

    29 Gennaio 2011 - 14:02

    Ti sei addomandato "da quando le p... sono diventate così credibili"? Da quando qualcuno le ha messe in parlamento e nei Consigli Regionali. Ti piace la risposta? Unabbraccio provocante!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog