Cerca

Agrigento, bimbo colpito in un agguato: è in coma

Ha nove anni, è ricoverato al Civico di Palermo. Feriti il fratello e lo zio. Sono parenti di un boss di Cosa Nostra

Agrigento, bimbo colpito in un agguato: è in coma
E' ancora in coma il bimbo di nove anni ferito domenica sera nell'Agrigentino. Il piccolo è stato raggiunto da una fucilata, sparata da ignoti, mentre si trovava a bordo di una Ibiza guidata dallo zio Carmelo Marotta, 30 anni. A bordo dell'auto si trovava anche il fratello 16enne del bambino. Il grave fatto di cronaca è avvenuto a Santa Elisabetta, piccolo centro in provincia di Agrigento. Secondo gli investigatori della Squadra Mobile, che stanno indagando sull'accaduto, si tratterebbe di un vero agguato: il nucleo familiare, infatti, è imparentato con un esponente di spicco di Cosa Nostra, il capo provinciale Salvatore Fragapane.

GIA' DUE INTERVENTI - Dopo un delicatissimo intervento chirurgico, effettuato dai medici dell'ospedale San Giovanni di Dio, in cui è stato estratto un pallino dalla testa, il bimbo è stato trasferito in elisoccorso al Civico di Palermo. Qui ha subìto una nuova operazione.
Nella notte sono proseguiti senza sosta gli interrogatori. Lo zio e il fratello del piccolo, rimasti leggermente feriti, hanno raccontato di un'auto che ha affiancato la loro Ibiza: da questa vettura sarebbero partiti gli spari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog