Cerca

Fiction su Amanda: "La denigra e c'è troppo sangue"

I legali della Knox si oppongono alla diffusione. I genitori di Meredith: "Sconvolgente scena dell'omicidio" / VIDEO

Fiction su Amanda: "La denigra e c'è troppo sangue"
La protagonista Hayden Panettiere era sicura: "Tutti accetteranno questa fiction", aveva detto. Evidentemente si sbagliava: i genitori di Amanda Knox hanno infatti inviato una diffida alla casa di produzione Lifetime a "sospendere immediatamente e non distribuire, divulgare o mandare in onda il film Amanda: murder on trial in Italy". Un film che racconta il caso di Meredith Kercher, la giovane uccisa a Perugia nel 2007, proprio dal punto di vista della presunta assassina (per questo condannata a 26 anni di carcere) il cui ruolo viene interpretato proprio dalla Pannettiere.

GLI AVVOCATI DI AMANDA - I due legali Luciano Ghirga e Carlo Dalla Vedova hanno visto il trailer del film, la cui uscita è prevista per il 21 febbraio, e ritengono gravemente offensive alcune scene: "La figura di Amanda - dicono - è stata già esposta ad una rappresentazione che non corrisponde al vero e oltremodo lesiva della sua reputazione". Nel film, aggiungono i legali della giovane di Seattle, "vengono trattati dati sensibili come il sesso: è assurdo che durante un processo d'appello ci sia una diffusione come questa. Pertanto - assicurano - procederemo anche per vie legali". La prossima udienza del processo è fissata per il 12 marzo. Nei prossimi giorni, invece, si saprà cosa ne sarà di questa fiction, ennesimo episodio del processo mediatico che si svolge attorno a questo caso di cronaca nera.

IL PAPA' DI MEREDITH - Anche il papà di Meredith si dice contrario alla diffusione della fiction, soprattutto per la discussa scena dell'aggressione e del successivo omicidio: "Vedere queste immagini è molto doloroso per noi - racconta John Kercher - E' terribile quello che hanno fatto le persone che hanno lavorato al film. Sono sorpreso perché sapevo che il film avrebbe parlato dell'omicidio, ma non che lo avrebbe rappresentato in una scena vera e propria". Mamma Arline, invece, si limita ad un chiaro: "E' scioccante. Non voglio vederlo".


Ecco il trailer choc della fiction Amanda: murder on trial in Italy

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • il cantastorie

    05 Febbraio 2011 - 08:08

    la tragedia di queste famiglie che stanno vivendo da anni, ci deve entrare anche questa speculazione economico-commerciale, messa in piedi da filotime, che paragonarla alle iene, diventerebbe un offesa per le iene!!L' attricetta Panettiere, ecco, potrebbe con una gerla andare a distribuire il pane. Si vergognassero, e il film lo devono bloccare!!

    Report

    Rispondi

blog