Cerca

Casoria, violenza su 11enne: cinque minori in arresto

La bambina palpeggiata da ragazzini d'età compresa tra 14 e 16 anni. Urlando ha evitato lo stupro

Casoria, violenza su 11enne: cinque minori in arresto
Una bambina di 11 anni violentata da cinque ragazzi di età compresa tra 14 e 16 anni a Casoria, in provincia di Napoli. E' il tremendo caso cui sta lavorando il Tribunale partenopeo, che ha fatto arrestare i giovani con l'accusa di violenza sessuale di gruppo. L'indagine coordinata dalla procura per i minori è iniziata con la denuncia dei genitori della giovanissima vittima: il 22 gennaio scorso la bambina sarebbe stata portata con la forza in un luogo appartato. Dopo averla immobilizzata e spogliata, i cinque ragazzini l'avrebbero palpeggiata salvo fermarsi quando la piccola, urlando, ha richiamato l'attenzione di alcuni passanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ALEX41069

    11 Febbraio 2011 - 09:09

    Se le informazioni in suo possesso sono vere, allora sarà giusto che la persona paghi per i reati commessi. Ma le faccio anche la domanda come me la ha posta Lei, ma al contrario: se alla fine del processo venisse assolto, Lei continuerà a vederlo come un colpevole.... o aprirà gli occhi? Magari il paradosso è che inizierà a pensare che Silvio ha ragione quando dice che la giustizia in Italia non funziona.... eh eh... In effetti, le parole di Silvio contro "certa magistratura" oggi vengono da molti accolte con disprezzo, come se parlasse solamente per sè stesso. In realtà... si sprecano gli esempi di sentenze che lasciano allibiti le parti in causa, una ad esempio l'ho sentita circa una settimana fa a Striscia la Notizia: è stata annunciata dai presentatori Ezio Greggio e Michelle Hunziker (con gli occhi spalancati e l'espressione allibita) la sentenza della Prima Corte d'appello in merito alla vicenda dell'inviato Staffelli contro Del Noce.

    Report

    Rispondi

  • Era

    10 Febbraio 2011 - 18:06

    Ringrazio a mia volta per i suoi toni pacati…però alcune cose bisogna ammetterle. Il contenuto di una parte delle prove si conosce. Sono nelle oltre 700 pagine presentate al Parlamento per l'autorizzazione a perquisire gli uffici del cassiere di Berlusconi. Da quelle casse uscivano oltre 10000 euro alla volta per pagare escort maggiorenni (e questo non è un reato) e minorenni (e questo è un reato). Nelle 700 pagine ci sono intercattazioni dove la situazione appare chiarissima, ci sono prove di pagamenti, prove della presenza di minorenni ai festini. Ci sono testimonianze presso la questura (alcune ragazze hanno cambiato versione dopo la corruzione ma molte ancora affermano che di orge si trattava). Lei immagina un Silvio simpaticone alla Amici Miei?!? Credo sia l'unico a immaginarlo ancora così. Magari 20 anni fa poteva sembrare così ma ora...i problemi sessuali del Presidente del Consiglio sono chiari a tutti. E cerca di evitarli facendo ricorso a farmaci e ragazza sempre più giovani.

    Report

    Rispondi

  • ALEX41069

    10 Febbraio 2011 - 17:05

    Il problema di vivere sotto i riflettori come personaggio pubblico e/o come artista, è quello di non avere una vita privata, tutto ciò che si dice e si fa viene analizzato al microscopio e amplificato dai media, prendendo un pizzico di verità e una bella montagna di fantasia che possa dare sensazionalismo mediatico. Infine, Le dico che se dovesse venire condannato per giusta causa, riterrò giusta la condanna per il reato commesso, ma non ho bisogno di... "aprire gli occhi" come Lei dice. Lo ritengo un uomo con delle capacità più uniche che rare, che sa dare al Paese più di quanto possa dare qualsiasi altro personaggio suo possibile sostituto. E non metterei mai a governare il Paese un incapace, avendo a disposizione una persona in grado di farlo molto meglio.

    Report

    Rispondi

  • ALEX41069

    10 Febbraio 2011 - 17:05

    Lei sa come funziona la psicologia umana... siamo portati a pensare sempre al peggio, al male, perchè è radicato in noi, e se uno non lo vede gli si dà dell'ingenuo. Io credo di non essere nè ingenuo nè logorato da pregiudizi, ma concreto e realista. Mi riesce difficile immaginare un uomo come Lui che vive una vita clandestina dove schiavizza le donne. Ma se una donna gli si concede liberamente di sua volontà, e dopo chiede un aiuto economico per sè stessa e la propria famiglia, è sfruttamento della prostituzione? Allora credo che saremmo tutti da arrestare... un intero popolo....:-) con parole magari diverse, atteggiamenti più conformi ai canoni sociali e quindi più accettati dalla società... credo che sia il comportamento della quasi totalità delle donne.... :-)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog