Cerca

Rivolte nel Maghreb, allarme di Maroni: "Lampedusa, è emergenza immigrazione"

Negli ultimi giorni sono sbarcati più di mille clandestini. Ministro: "Accordo bilaterale con Tunisi non viene attuato"

Rivolte nel Maghreb, allarme di Maroni: "Lampedusa, è emergenza immigrazione"
"La grave crisi sociale e politica dei Paesi del Maghreb crea il rischio di una vera emergenza umanitaria, le probabilità di fuga di clandestini in Italia sono altissime". Così il ministro dell'Interno Roberto Maroni ha commentato a caldo la notizia degli ultimi sbarchi di migranti a Lampedusa. Negli ultimi giorni, l'isola ha assistito all'arrivo di fortuna di circa mille immigrati clandestini, quasi tutti provenienti dalla vicina Tunisia. "Il problema -  ha spiegato Maroni - è che l'accordo bilaterale che abbiamo con Tunisi e che ha permesso finora di gestire in modo efficace il contrasto all'immigrazione clandestina non viene attuato dalle autorità tunisine proprio per la situazione di crisi". Dopo la caduta del presidente Ben Ali, "c'è una incapacità di fronteggiare la situazione da parte delle autorità tunisine. Dobbiamo intervenire e studieremo le misure adeguate".

EMERGENZA CONTINUA - Un altro barcone con a bordo 181 immigrati, tra cui 16 minori, è sbarcato questa mattina sulle coste siciliane. L'imbarcazione è stata soccorsa all'alba dalle motovedette della Guardia Costiera a circa 6 miglia al largo di Lampedusa. Hanno tutti dichiarato di provenire dalla Tunisia. Un altro barcone con una settantina di extracomunitari è stato intercettato a poche miglia dalla costa ed è appena giunto in porto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zelia

    01 Aprile 2011 - 16:04

    l Italia non comabatte più l illegalità ma paga,a spese del cittadino,per non riccomettere il reato! la Tunisai ben sapendo che nel Febbaio del 2011 sono evasi dalle loro carceri 11mila prigionieri respinge i rimpatri....lo credo bene!

    Report

    Rispondi

  • Bobirons

    13 Febbraio 2011 - 20:08

    In Europa Unita siamo venticinque ? Quanti milioni di persone in tutto ? Gli immigrati abusivi, se proprio devono restare, vengano smaltiti pro quota negli altri paesi membri proporzionalmente al numero di abitanti. Perchè dobbiamo sempre e soltanto provvedere noi ? Perché, siamo i più vicini ? Ma ci sono anche Malta e Spagna. I primi semplicemente li dirottano su approdi italiani, i secondi hanno alzato reticolati degni di quelli tedesco comunisti, mentore l'attuale premier di scuola marxista.

    Report

    Rispondi

  • principessasteff

    12 Febbraio 2011 - 12:12

    L'accordo non viene rispettato? é naturale sono sernza Governo e NOI ITALIANI ACCETTIAMO TUTTI...... dove sono le nostre navi da guerra? mettetele in mare tiriamo fuori le p*lle!!!!!! oppure dobbiamo pensare solo se Berlusconi fa i festini???? Vedrete ce li faranno a noi Italiani I FESTINI, SVEGLIAAAA,

    Report

    Rispondi

  • edelweiss

    12 Febbraio 2011 - 10:10

    Condivido l'indignazione e la preoccupazione degli altri commentatori. Ormai le parole non servono più. IMPEDIRE GLI SBARCHI CON OGNI MEZZO.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog