Cerca

Ruba le sigarette e si auto denuncia in Questura

Una signora di Genova, 53 anni, ha confessato tutto davanti al poliziotto attonito. Il furto per una bega condominiale

Ruba le sigarette e si auto denuncia in Questura
Entra in Questura e si auto-denuncia per aver commesso un furto di sigarette. Una donna genovese di 53 anni, con un lavoro stabile ed incensurata, si è seduta di fronte al poliziotto attonito e ha raccontato la sua "drammatica" storia, dopo aver consegnato, pacchetto dopo pacchetto, il maltolto all’agente.

BEGA DI CONDOMINO - All’origine del gesto della ladra occasionale, spinta ad agire, secondo quanto ha riferito, "da una notevole carica emotiva", c'è una controversia condominiale. L’ex amministratore, ora titolare del negozio dove la donna ha messo a segno il "colpo", avrebbe lasciato l’incarico senza versare agli enti di competenza tutte le rate degli inquilini.

LE STECCHE COME PEGNO -
Per questo motivo la signora venerdì pomeriggio si è recata nel negozio dell'ex amministratore e si è impossessata di tre stecche di sigarette come " pegno" per i versamenti mancati. Poi se n'è andata via senza pagare dopo aver intimato all'ex curatore dello stabile di fare di tutto per far quadrare i conti. A detta della signora, infatti, l'ammontare delle stecche prelevate a "scopo cauzionale", corrisponderebbero ai 200 euro che le spetterebbero per ripagare le "dimenticanze" del contabile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog