Cerca

Madre e figlia scomparse: due arresti

Accuse di sequestro e distruzione di cadavere per avvocato e badante delle donne (80 e 59 anni) sparite sei mesi fa in Versilia

Madre e figlia scomparse: due arresti
Svolta nel caso di Velia Claudia Romanini, 59 anni, e della madre Maddalena Semeraro, 80 anni, scomparse citca sei mesi fa a Torre del Lago, in Versilia. Questa mattina i militari di Viareggio hanno arrestato Massimo Remorini, l'uomo che seguiva gli interessi delle donne, e Maria Casentini, la badante delle donne. Indagati anche Francesco Tureddi, amico di Remorini, e l'avvocato Giunio Massa. Le accuse per i due arrestati sono di sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia aggravati e continuati, soppressione e distruzione di cadavere in concorso. Per Remorini c'è l'accusa anche di circonvenzione di incapace e appropriazione indebita continuata. Tureddi, oltre al favoreggiamento, è accusato degli stessi reati. Per l'avvocato Massa c'è l'accusa di circonvenzione di incapace e appropriazione indebita in concorso. I carabinieri hanno effettuato anche una perquisizione nello studio del legale alla presenza del pm della procura della Repubblica di Lucca, Sara Polino, che conduce le indagini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • palia

    21 Febbraio 2011 - 15:03

    gli inquirenti che cosa aspettavano per arrestare l'allegra combriccola che fuggissero all'estero?

    Report

    Rispondi

  • meloni.bruno

    21 Febbraio 2011 - 13:01

    Sono migliaia le persone che in Italia s'imbattono con associazioni a delinquere, di stampo mafioso dove se per ingenuità firmi senza aver preso le dovute cautele, ti ritrovi in un tribunale dove a contendersi il tuo capitale sotratto sono persone sempre bene informate come spartirsi il malloppo con quattro centesimi.

    Report

    Rispondi

blog