Cerca

Affittopoli, le prime vittime: azzerato Cda Pat

Obiettivo trasparenza: Moratti e Formigoni 'cacciano' il presidente Trabucchi / GLI ELENCHI COMPLETI

Affittopoli, le prime vittime: azzerato Cda Pat
Affittopoli fa le prime vittime: sotto i calcinacci dell'inchiesta sugli affitti d'oro di Milano restano i vertici del Pio Albergo Trivulzio. Cinque membri su sette del consiglio di amministrazione del Pat, oltre al presidente Emilio Trabucchi, hanno rimesso l’incarico, e dunque il Pat va verso il commissariamento. Dopo aver nascosto gli elenchi di affitti e (s)vendite,  Trabucchi - travolto anche dall'ultima tranche dello scandalo, 'Vendopoli' - è ora in un angolo: contro di lui, il governatore lombardo Formigoni e il sindaco Letizia Moratti, che pretendono una (tardiva?) operazione trasparenza. Il Consiglio d'amministrazione straordinario del Pat, convocato in mattinata, ha ratificato la caduta dei vertici ma la slavina proseguirà e coinvolgerà un po' di papaveri dell'ente pubblico milanese, il più famoso ospizio d'Italia.

Leggi tutte le carte di Affittopoli:

L'elenco delle vendite del Pio Albergo Trivulzio.
L'elenco degli affitti  del Pio Albergo Trivulzio.
L'elenco degli affitti del Policlinico Fondazione Ca' Granda.
L'elenco degli affitti del Comune di Milano.

LA RABBIA DI LETIZIA - "Per l'immagine del Pio Albergo Trivulzio abbiamo bisogno di un segnale di assoluta discontinuità per dare garanzie che il patrimonio dell'ente sia amministrato nella maniera migliore per poter attirare nuove donazioni da parte dei privati". Lo ha ribadito in mattinata lo stesso sindaco di Milano Letizia Moratti, ai microfoni della tribuna radiofonica di Alfonso Signorini. Lo scandalo sugli affitti di favore a vip e politici vari è ormai scoppiato, a Palazzo Marino non resta che mettere una pezza: "Quello che dobbiamo fare - ha proseguito la Moratti - è creare questa discontinuità in modo tale che non ci siano danni all'immagine dell'ente che possano creare impatti negativi". Prima, dunque, cacciare i vertici. Solo in un secondo momento si indagherà sulle irregolarità, in pieno accordo col governatore Formigoni.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VincenzoAliasIlContadino

    23 Febbraio 2011 - 17:05

    Come sapete non “ingegnere, ma studente, Mario Chiesa da rappresentante del Psi del seggio, egli mi portava la schijetta o il piatto caldo, quando il sottoscritto, era Presidente, vice o membro del seggio, lui o attiviste ci accudiva alle nostre richieste. Mi ricorda che c’era nel gruppo la compagna di Foglia, un operaio e grande attivista che morì tragicamente all’Enel di Via Ceresio, quando dal muletto cadde una matassa di diverse tonnellate: ebbene, al suo funerale tutti erano presenti da Craxi al sottoscritto, considerato parte integrante dei mobili di Corso Magenta, specialmente con Walter Tobagi e sua stanza a lui dedicata. Voi pensate che questi non apparivano misteriosamente a chiedere favori anche quello che doveva essere diritto? Pensate lavoravo per il Comune e in questa Ripartizione ho dovuto correggere strutture sotto il comando di volta in volta d’ex Sindacalisti, Socialisti sì, ma di provenienza Cgil c’era un tizio che inviarlo a lavori forzati era il minimo. In poche parole, venivo isolato in pubblico apprezzato nel privato: ma come avete e visto i “ Conigli e Topo” vincono, associati ai Voltagabbana, Iscariota e perché no Bruto! Naturale, il Topo è Giuliano Amato: secondo voi, “ non poteva non sapere”. La verità che esisteva “ l’orticello ” Enel a te, Copat a lui, tutto il resto Isso ai “ Mani Pulite ” nada? E che chezz ci facevano tutti giovedì a cena inta a casa del Di Pietro, briscolate?

    Report

    Rispondi

  • libero42

    23 Febbraio 2011 - 14:02

    Le vittime siamo noi, Milanesi e Italiani, sindaco di Milano Letizia Moratti, ai microfoni della tribuna radiofonica di Alfonso Signorini si arrabbia ma si dimentica di fare i nomi del quarto elenco, quello degli affitti del Comune di Milano, gestito direttamente sotto la SUA responsabilità di cui sono stati OMESSI I NOMI degli affittuari. Altro che Pisapia, vediamo chi sono gli amici che abitano in Piazza Duomo e dintorni pagando una miseria. In quanto alla pulizia, i Leghisti CdA del Trivulzio dimostrano uno straordinario attaccamento.... alla 'cadrega', complimenti e Formigoni, quanti suoi amici di CL negli appartamentini, indaga,indaga.

    Report

    Rispondi

  • incredula

    22 Febbraio 2011 - 23:11

    Sempre questa stupida guerra tra poveri: elettori destra ed elettori si sinistra che sparano insulti. E' una bella perdita di tempo: i disonesti e gli incapaci ci sono da tutte e due le parti, al nord e al sud. Che tristezza quei poveri vecchietti che hanno lasciato la loro casa al Trivulzio o a istituzioni simili, si rivolteranno nella tomba. Tanto per fare come i commentatori che mi hanno preceduto, il cognato di Fini è in buona compagnia.

    Report

    Rispondi

  • minovitti27

    22 Febbraio 2011 - 17:05

    pare che tutta la gente di destra si preoccupa di demonizzare la sinistra ma non riesce a guardare piu' il là del proprio naso. i ladri , i mafiosi, gli approfittatori, i bugiardi,i mangia pane a tradimento, i venduti, non sono certo gente di sinistra ma li hanno in casa propria, come fanno a non accorgersene, o tutta questa gente è per loro normale amministrazione. Ai signori leghisti, guardatevi cosa avete in casa prima di sparlare dei SIGNORI MERIDIONALI che vi possono dare lezione del saper vivere

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog