Cerca

Sarah, interrogati fratello e nipote di Michele Misseri

Giallo di Avetrana. Dopo l'arresto, parlano Carmine e Cosimo Cosa. Contestato il reato di "soppressione di cadavere"

Sarah, interrogati fratello e nipote di Michele Misseri
Nella mattinata di giovedì si tengono gli interrogatori di garanzia per Carmine Misseri e Cosimo Cosma, fratello e nipote di Michele Misseri, arrestati mercoledì con l'accusa di essere complici nell'occultamento del cadavere della piccola Sarah Scazzi, uccisa il 26 agosto 2010.

Il reato di "soppressione di cadavere" imputato ai due, si configura come reato più grave rispetto a quello di semplice occultamento, poiché tende ad evitare in maniera assoluta il ritrovamento del corpo (per esempio, distruggendolo o nascondendolo in un luogo impossibile da scoprire). Carmine Misseri, poche ore prima dell'arresto, era comparso nella trasmissione Chi l'ha Visto?: il fratello di zio Michele aveva assicurato di non aver fatto male a nessuno e di poter andare in giro a testa alta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lupetto99

    27 Febbraio 2011 - 02:02

    Ogni giorno spuntano nuove ipotesi e nuovi indagati, la procura non ha ancora scoperto il vero movente che risiede molto lontano dalla gelosia. C' è un filmato di striscia la notizia dove si vedono Sabrina Misseri ,Ivano Russo e altri ragazzi che lanciano pietre contro la casa di Sarah urlandogli oscenità sotto gli occhi divertiti del fratello Claudio. Perchè questo fatto non è entrato nel processo? Proverebbe la premeditazione dell' omicidio e un omicidio organizzato in quel modo con quella ferocia prevede l'ergastolo x tutti. La giustizia italiana dorme sonni tranquilli cercando le pulci in casa Berlusconi e si dimentica di cercare i veri delinquenti .

    Report

    Rispondi

  • osicran2

    26 Febbraio 2011 - 13:01

    Il giallo si infittisce, ma siamo sicuri che il movente sia la gelosia di una cugina? A mano a mano che le indagini vanno avanti, emerge un quadro squallido ed oscuro che conduce ad un delitto maturato all'interno di un'intera famiglia il cui movente potrebbe risiedere altrove. Facciamo un'ipotesi: Sarah è la predestinata beneficiaria di un'eredità che la famiglia Misseri rivendica; quindi Sarah deve sparire. Viene attirata con l'inganno e sequestrata, vengono sviate le ricerche innescate dalla presenza di Mariangela e, successivamente soppressa e questo spiegherebbe l'avvenuta digestione del frugale pasto. Quindi ci si attiva per l'occultamento del cadavere in un pozzo d'acqua per cancellare eventuali indizi rilevabili da un'autopsia. Tutto viene abilmente pianificato, anche i vari depistaggi di cui fanno parte anche le autoaccuse di Michele, le successive a Sabrina;i gialli TV insegnano.

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    25 Febbraio 2011 - 13:01

    Dubito che sapremo qualcoisa a breve, ma anche avanzando ipotesi avveniristiche, una cosa é certa, questi innocenti hanno la mania degli sms compromettenti... un bellissimo spaccato dellA CLASSICA FAMIGLIA da libro Cuore, peccato che sia la famiglia di Franti con il suo DNA. Il Beccaria aveva ragione ma una settimana a pane e acqua, senza poter comunicare credo che farebbe cambiare parecchio le loro versioni! I diritti di questi figuri si fermano davanti al diritto di Sarah che voleva vivere la vita che le si apriva... e per favore non mettiamo sottotono il livore di una cugina chiattona, rifiutata, che non suscitava alcuna seduzione e masticava amaro. La gelosia ma soprattutto l'invidia ne ha uccisi a iosa.

    Report

    Rispondi

  • domino65

    24 Febbraio 2011 - 17:05

    Il caso sembrava chiuso due mesi fa. Da allora ogni settimana c'è lo scoop. Mah, mi sembra che questa procura non abbia le idee ben chiare. Certo che un pazzo che faccia un simile crimine posso capirlo, ma una famiglia intera complice, con cognati e fratelli al seguito e tutti che sapevano mi sa un po' di fantascienza. Se così fosse ad Avetrana sono tutti possibili delinquenti?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog