Cerca

Maltempo, morta ragazza dispersa nelle Marche

Valentina Alleri, 20 anni, era in auto col padre quando un'inondazione ha ucciso entrambi

Maltempo, morta ragazza dispersa nelle Marche
Il corpo di Valentina Alleri, la ragazza dispersa nelle Marche vessate dalle inondazioni, è stato ritrovato stamattina dai vigili del fuoco. L'emergenza maltempo continua dunque a fare vittime. Ieri il padre della ragazza ventenne era rimasto vittima dalla piena di un torrente nel fermano.  L'auto sui cui viaggiavano Gianfranco Santacroce, di 50 anni, la moglie (che è riuscita a salvarsi lanciandosi dalla portiera della vettura) e la figlia è stata colpita nella zona di Casette d'Ete. Nella mattinata di mercoledì è stata trovata esanime anche un'anziana,  in un fosso nella zona di Ascoli Piceno. Anche la sua morte è collegata alle pioggie torrenziali che hanno investito la città negli ultimi giorni. 

EMERGENZA - L’intero Paese di Casette è allagato, così come gran parte dei centri della regione, dove tutti i principali corsi d’acqua sono esondati, invadendo abitazioni, fabbriche e negozi. Frane e smottamenti si sono registrate già a Montefortino, Amandola, Montelparo, Montegranaro, Santa Vittoria in Matenano, e adesso interessano anche la costa: Porto San Giorgio, Porto Sant'Elpidio, mentre la stessa Fermo città accusa problemi. Secondo la stessa Protezione Civile, l’emergenza è generalizzata in tutte le province della Regione e in moltissimi centri all’interno di ogni provincia. Destano preoccupazione le previsioni per le prossime ore, che vedono il persistere dei fenomeni. La Coldiretti avrebbe stimato l'ammontare dei danni ad almeno 100 milioni di euro, mentre non si esclude la richiesta dello stato di calamità naturale.

BLOCCO ENERGIA E VIABILITA' - L'intera rete viaria è in tilt, con molteplici strade provinciali chiuse per le frane, smottamenti e allagmanenti. Anche la viabilità di accesso al capoluogo regionale è a rischio di interruzioni, per un fiume di acqua e fango che ha invaso la statale 16 Adriatica. E' invece transitabile l'A14, anche se con diversi rallentamenti. L'Enel, infine, segnala l'interruzione dell'erogazione di energia elettrica in più località della regione.

ASCOLI PICENO - Intanto nella notte, più a sud il fiume Tronto ha rotto gli argini ed è straripato nell’area della zona industriale di Ascoli Piceno. Al momento non si conosce la misura dei danni provocati da questa esondazione. Allagamenti e frane si sono verificate questa notte in tutto il centro sud della regione.  Anche l’aeroporto Raffaello Sanzio di Ancona-Falconara è stato chiuso al traffico a causa dell’allagamento di una delle piste. La pioggia intanto continua a cadere sul territorio delle Marche, anche se dal primo pomeriggio dovrebbe calare d’intensità.

TRIESTE -
Emergenza maltempo anche a Trieste, dove la Bora soffia ininterrottamente da martedì, e la scorsa notta ha raggiunto i 147 chilomentri orari, per arrivare in mattinata a 160. L'impeto del vento ha provocato la rottura degli ormeggi del pontone Ursus, una gru alta 80 metri poggiata su una piattaforma galleggiante, che è finita alla deriva. Vigili del fuoco e le forze dell'ordine, inoltre, sono impegnate a liberare le strade dai cassonetti ribaltati, dagli alberi divelti e dalle tegole spazzate via dal vento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aifide

    02 Marzo 2011 - 19:07

    Frequento la zona di Porto San Giorgio e Fermo da vent'anni, soprattutto d'estate ed il problema è rimasto tale e quale: ogni volta che piove in modo consistente l'acqua "invade" i sottopassi della ferrovia adriatica non consentendo di uscire ed entrare nelle cittadine e nei che si trovano lungo la costa; non va meglio nei paesi che si trovani in collina e a fondo valle: l'acqua, favorita anche dalle strade ripide dei paesini collinari forma torrenti tumultuosi, ingrossa e straripa quelli esistenti, allaga le campagne. Un dissesto idrogeologico che rischia di far franare interi paesi collinari e di sommergere le località a fondo valle. E, apparentemente, nessuno muove un dito.

    Report

    Rispondi

  • jack111

    02 Marzo 2011 - 13:01

    e voglio dire una cosa in merito. Da anni l'amministrazione di sinistra di queste zone sta deturpando tutto il territorio, e questo è ciò che ne è venuto fuori. COMPLIMENTI!

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    02 Marzo 2011 - 12:12

    governo ladro :date la colpa silvio pure di questo.

    Report

    Rispondi

blog