Cerca

Affittopoli, GdF nella sede del Pio Albergo Trivulzio

Le Fiamme Gialle acquisiscono documenti dell'ente pubblico, tra cui statuto, organigramma e dati sul CdA / LE LISTE

Affittopoli, GdF nella sede del Pio Albergo Trivulzio
Nuovi sviluppi nel caso Affittopoli. La Guardia di finanza di Milano ha acquisito alcuni documenti nella sede del Pio Albergo Trivulzio. Si tratta di materiale utile ai fini dell'inchiesta avviata dal pubblico ministero Alfredo Robredo, che ipotizza i reati di abuso d'ufficio e truffa aggravata ai danni dello Stato per la vendita e l'affitto di immobili a privati. Tra i documenti prelevati dalle Fiamme Gialle ci sono anche lo statuto, l'organigramma e alcuni dati relativi al consiglio di amministrazione dell'ente pubblico milanese.
L'acquisizione era già prevista da giorni, mentre proseguono anche gli accertamenti da parte della Corte dei conti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • libero42

    07 Marzo 2011 - 16:04

    rispetto alla mia richiesta del 3marzo: "Postato da libero42 | 02/03/2011 alle 18.52 E i nomi delle Case affittate della Gestione Abitativa del Comune di Milano?" Ci sono grandi novità : E' sparito anche l'elenco del comune che ometteva i nomi dei beneficiari , mentre quei pochi nomi apparsi sulla stampa si riferivano solo a case periferiche. E gli inquilini della Galleria e vie adiacenti al >uomo, come Via Dogana, via Silvio Pellico, Via s.Raffele, via Palesro ecc? MISTERO!

    Report

    Rispondi

  • wicio

    05 Marzo 2011 - 17:05

    che schifo!!nelle galere Italiane ci sono migliaia di ladri di galline che in molti casi scontano pene superiori al danno arrecato 'alla civile società' quella stessa e civile società composta e gestita proprio da questi delinquenti (mi scuso con tutti i detenuti d'italia per l'indegno accostamento!) e poi è sempre e continuamente a Milano e dintorni che si verificano le più disgustose ruberie a danno dei cittadini, tra questi residui fognari travestiti da amministratori e politicanti vari e i cosidetti 'ndranghetisti tanto demonizzati non cè nessuna differenza, anzi i mafiosi sanno benissimo cosa essi sono e quale sarà la loro fine,questi pezzi di m***a invece approfittano del mandato popolare per compiere atti di altissimo tradimento a danno del popolo Italiano, io credo che il codice penale andrebbe riportato e modificato pari pari secondo la logica del grande Duce, allora sì che ne vedremmo delle belle! vero bersani? sei d'accordo Di Pietro? e tu D'Alemik.....?

    Report

    Rispondi

  • fossog

    04 Marzo 2011 - 16:04

    Di mettere in galera un ladro, alla fine ce ne frega assai poco. Quello che è il peggior castigo è di TOGLIERGLI QUANTO HA RUBATO, PIU' I DANNI, DAL SUO PATRIMONIO DIRETTO. E' questa la punizione più dura per questi ladri, ed è anche la manifestazione della più giusta giustizia.

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    03 Marzo 2011 - 17:05

    ...di coloro i quali si fregiano di massima rettitudine,mentre pure loro, hanno pescato nel torbido a piene mani. Per questi,le massime aggravanti,in quanto,oltre ad aver commesso gaglioffamente l'abuso,si sono beffati di chi hanno creduto loro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog