Cerca

Olindo aggredisce un agente

nel carcere di Piacenza

Olindo aggredisce un agente
Olindo Romano, condannato all'ergastolo con la moglie Rosa Bazzi per la strage di Erba, avrebbe aggredito un agente della polizia penitenziaria in servizio nel carcere delle Novate di Piacenza, dove è rinchiuso. Secondo indiscrezioni, il fatto è avvenuto martedì mattina intorno alle 9. L'addetto alla vigilanza, un vice sovrintendente, è stato trasportato all'ospedale Guglielmo da Saliceto per essere medicato, per escoriazioni al volto subite nell'aggressione. L'omicida di Erba si sarebbe arrabbiato dopo l'invito dell'agente di liberare le grate delle inferriate per consentire al personale di effettuarne la 'battitura' che accerti che non vi siano state apportate modifiche, in vista di un eventuale tentativo di fuga.
Olindo è detenuto nella casa circondariale piacentina in isolamento: cinque giorni fa ha ricevuo la terza visita della moglie, che sta scontando la pena al carcere di Vercelli. I precedenti ingressi della donna nella casa circondariale emiliana risalgono alla vigilia di Natale e ai primi di gennaio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sebrisi

    28 Gennaio 2009 - 16:04

    Questi esseri ci fanno orrore e ci danno conati di vomito. Nonostante tutto si continua a farli incontrare addirittura prelevando lei con una macchina di Stato e portandola a Piacenza. Ma in quale Burundi di giudici siamo? Ora il vigliacco assassino si permette anche di aggredire un agente di custodia. Solo questo deve far riflettere le sfere che autorizzano quei permessi. Carcere a vita, duro ed isolamento questo è quanto meritano.

    Report

    Rispondi

  • alessioPC

    28 Gennaio 2009 - 16:04

    non hanno carceri in Lombardia? VIA OLINDO!!!!!!!

    Report

    Rispondi

blog