Cerca

Lampedusa, 1.000 sbarchi. Altri 224 in serata

Undici barconi arrivati nella notte. Il cpt vicino al collasso: può ospitare 1.200 persone. Canale di Sicilia, avvistate nuove carrette

Lampedusa, 1.000 sbarchi. Altri 224 in serata
Mille nordafricani hanno raggiunto nella notte le coste di Lampedusa e ora torna l'emergenza-clandestini sull'isola. Nel pomeriggio circa 150 stranieri, secondo quanto riferisce la Guardia costiera, sono a bordo di due barconi agganciatì a poche miglia dall’isola e soccorsi da motovedette della Capitaneria di porto e delle Fiamme gialle. Ma non è finita. Sono stati segnalati, infatti, diversi natanti in navigazione, attualmente in acque non italiane, tra le 40 e le 60 miglia da Lampedusa. Sono in corso verifiche per accertare quali segnalazioni siano veritiere e se queste, giunte da più fonti, non si riferiscano alle stesse imbarcazioni. La Capitaneria, comunque, ritiene verosimile l’allerta lanciato per almeno altri quattro imbarcazioni e diverse unità navali si stanno dirigendo sul posto. 

GLI SBARCHI DI STANOTTE - Già nella notte, si sono succeduti undici sbarchi su altrettanti barconi. Dopo i primi tre, avvenuti poco prima di mezzanotte, con 250 persone a bordo delle imbarcazioni, la serie non si è più interrotta. Lo sbarco più consistente è stato quello delle 0.50, con 187 extracomunitari stipati su un solo barcone. Tutti gli immigrati, tra cui sono solo quattro le donne, sono stati trasferiti nel Centro di prima accoglienza di contrada Imbriacola, che ha una capienza di 'soli' 850 posti letto. La situazione ora, con più di 1.300 migranti ospitati, è esplosiva. Il sindaco di Lampedusa, Bernardino De Rubeis, ieri ha chiamato il ministro dell'Interno Roberto Maroni il quale ha assicurato che oggi riprenderà il ponte aereo con l'isola per trasferire al più presto i profughi verso altri Cpt italiani. 

TRASFERIMENTI -  Nonostante l'arrivo di nuovi migranti, inizia a svuotarsi il centro di accoglienza di Lampedusa, che in poche ore tra la scorsa notte e questa mattina è stato nuovamente saturato dall’arrivo di circa 1.200 persone. In mattinata sono stati trasferiti 174 stranieri. Cento di loro sono stati imbarcati su un volo, destinati a Crotone, mentre altri 74 sono stati messi a bordo del traghetto di linea diretto a Porto Empedocle.

DONNA TEDESCA SALVA LA FIGLIA - Tra i migliaia di immigrati in fuga dalle coste africane, c'è anche una migrante inusuale. Una donna tedesca di 39 anni e una bambina di 8 anni sono sbarcate questa mattina a Lampedusa insieme ai clandestini. La donna ha raccontato che era andata a riprendere la figlia in Tunisia dove viveva con il marito. Se le autorità tedesche l'avevano affidata a lei, le autorità tunisine invece avevano stabilito che la piccola dovesse stare con il padre. Così la decisione di riprendersi la piccola e di fuggire dal marito tunisino sulle barche dei clandestini.

ALTRI BARCONI
- E intanto si annuncia un'altra notte di sbarchi di immigrati nordafricani sull'Isola di Lampedusa. Almeno altri 5 barconi sono stati avvistati nel canale di Sicilia a una decina di miglia dalle coste dell'Isola. Le motovedette di Guardia di Finanza e Guardia Costiera si stanno avviando verso i natanti per soccorrerli. Il loro arrivo è previsto in nottata, ma poco prima delle 21 di lunedì sera è giunto a Lampedusa un altro barcone con a bordo 224 immigrati, tra i quali due donne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fedelesempre

    08 Marzo 2011 - 07:07

    visto che in Tunisia non c'è nessuna guerra, e qui ci stanno invadendo, mi spiegate perchè dobbiamo tenerci tuttti questi tunisini e non possiamo rispedirli al mittente ? Se tutta la Tunisia improvvisamente decide di trasferirsi in Italia cosa facciamo ? Davvero pensate che possiamo mantenerli tutti quanti a spese nostre ? Poi dopo i tunisini verranno i libici che scappano dal una guerra vera, e quelli dovremo tenerceli per forza.Come pensate che si sentano gli italiani a cui già stanno stretti i nostri confini così continuamente violentati da questa invasione straniera ? I nostri antenati che hanno combattuto per cacciare via dal suolo italiano gli stranieri si rivolteranno nelle tombe. Non dimenticate che avete vinto le elezioni anche perchè avevate promesso più sicurezza riguardo ai clandestini , ma se continuate così la prossima volta non vi voterà più nessuno perchè state facendo come ha sempre fatto la sinistra : fate del buonismo sulla pelle di noi cittadini.

    Report

    Rispondi

  • ric04

    08 Marzo 2011 - 00:12

    questo e' solamente l'inizio della fine. quando gli italiani si sveglieranno sara',come sempre, troppo tardi, saremo invasi e sottomessi da questa gente che nel nostro paese trova sempre terreno fertile per poter fare tutto quello che vuole. e come se non bastasse c'e' ancora qualcuno che li giustifica. vorrei tanto sapere che fine che faranno tutti questi immigrati che sono nei centri di accoglienza. perche fanno vedere quando li portano in queste strutture ma poi? dove vanno? vengono rimpatriati o vengono lasciati al loro (e al nostro)destino? se qualcuno sa darmi una risposta....grazie

    Report

    Rispondi

  • zelia

    07 Marzo 2011 - 23:11

    gli abitanti di lampedusa cominciano ad essere razzisti..lo credo bene! Crolla il tusrismo ...chi mai verrebbe in mente di prenotare nell isola invasa da tunisni marocchini somali e via dicendo...ma al destino di lampedusa non si sofferma nessuno a pensarci?Il sindaco sembra l unico ad avere i neuroni ancora integri! ha tutta la mia stima...

    Report

    Rispondi

  • deepblue74

    07 Marzo 2011 - 21:09

    Nelle ultime ore i mezzi di informazione non fanno altro che sottolineare che a Lampedusa stanno arrivando quasi esclusivamente tunisini ed egiziani. Sinceramente penso proprio che alcuni Paesi africani che si affacciano sul Mediterraneo stiano approfittando del caos libico per agevolare la migrazione di persone delle quali vogliono "liberarsi". I libici dove sono? E perché solo l'Italia deve farsi carico di ciò? Altro che Eurabia... è l'inizio della fine!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog