Cerca

Nicole, Elisa e Iris: unite per spillar soldi al Cav

Caso Ruby, nuove intercettazioni: "Siamo su stessa barca, bella". Nicole: "Unione fa la forza". Telefonate a Spinelli

Nicole, Elisa e Iris: unite per spillar soldi al Cav
Tutte unite per spillare soldi e favori a Silvio. La nuova tranche di intercettazioni sul caso Ruby mette sotto i riflettori l'atteggiamento spregiudicato delle ragazze vicine a Berlusconi: quelle residenti all'Olgettina e Nicole Minetti. Come riporta Repubblica, il 19 ottobre scorso, al telefono con la consigliere regionale lombarda del Pdl, la fotomodella Elisa Toti si sfoga: "Quindi siamo tutte nella stessa barca, diciamo ee... in una bella barca! Però siamo tutte nella stessa barca e bisogna sapere, in qualche modo, gestire questa cosa". Vale a dire, chiedere tutte, in modo compatto, qualche regalo in più. A cominciare, magari, da una casa. "L'unione fa la forza", la rincuora la Minetti.

CARO RAGIONIERE - Ma tra le Silvio-girls ci sono comunque degli screzi. Iris Berardi, sempre con la Minetti, si sfoga a proposito di tale Annina (probabilmente Anna Visan): "'Ah ma voi ragazze, voi lo sfruttate (Berlusconi, ndr)', mi dice (la Visan, ndr), ma chi lo sfruttate, te sei la prima che lo sfrutta che prendi il triplo di quello che prendo io...".
Il Cavaliere è pressato dalle richieste delle ragazze. "Eh, 1.000 volte, ma io è da mercoledì che lo chiamo - sbuffa la Berardi con la Minetti -, cioè di giorno di mattina e di notte, e non mi risponde, non c'ha voglia di parlarmi si vede". Il referente per le lamentele non è solo Nicole. Arrivano telefonate piccate anche a Giuseppe Spinelli, il 'ragioniere' di Berlusconi. "Io devo eseguire gli ordini, quindi fino a 10 (mila euro, ndr) forse penso di poterlo fare", risponde alle richieste di pagamenti di Alessandra Sorcinelli lo scorso 11 gennaio, pochi giorni prima che iniziasse la bufera.

FESTA, NON FESTA - Non solo soldi, comunque. Anche piccole gelosie e ripicche sentimentali. Come quando è la stessa Minetti, questa volta, a lamentarsi con la Berardi: "Qui lo dico e qui lo nego, se lui oggi mi ha detto così spudoratamente in faccia no e poi stasera o domani fa qualcosa, io te lo giuro Iris, questa e la volta buona che a me non mi vede più e mando affanculo tutto perché io mi sono rotta i coglioni". Al centro delle proteste una mancata festa organizzata dal Cavaliere e poi annullata: "Cioè dai, non è modo. Prima dici che andiamo a Roma, poi uno si tiene libero... poi una cosa, un'altra poi dici no, non ci possiamo vedere, dai... ma vaffanculo!".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • guidoboc

    08 Marzo 2011 - 21:09

    merce cattiva.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    08 Marzo 2011 - 19:07

    Nicole Minetti eletta in Regione Lombardia nel listino bloccato di Formigoni: “Silvio è un pezzo di merda, vuole solo salvare il suo culo flaccido. Vuole metterci in Parlamento così ci paga lo Stato.” Nelle elezioni regionali del 2010, a soli 22 anni, Renzo Bossi venne candidato ed eletto nelle liste della Lega Nord della Regione Lombardia. Attualmente è componente della Commissione I Programmazione e Bilancio e Commissione II Affari Istituzionali

    Report

    Rispondi

  • zelia

    08 Marzo 2011 - 15:03

    a sentire le varie conversazioni delle donne di Berlusconi mi viene una grande tristezza! Il premier credo soffra o abbia sofferto di immensa solitudine per dover compiacere le suddette che a loro volta l hanno deriso, avvilito.....non prima che le loro frequenti soste ad ercore siano state profumatamente pagate!Capisco che per troppa solitudini si sbaglia nelle scelte e nei modi ma non capisco chi dall altra parte deride un uomo che infondo ha dato a ognuna qualche speranza per cambiare vita o toglierle dalla strada....perchè tutte infondo hanno dimostrato di valere meno di quelle che in strada vendono il loro corpo per un tozzo di pane ....

    Report

    Rispondi

  • Era

    08 Marzo 2011 - 13:01

    Saputello del PdL che sa solo prendere le difese della Cricca, sappi che la Minetti NON e' in un consiglio in una citta' è alla Regione Lombardia!!! Il trota, come lo chiama il padre stesso Umberto Bossi, e' alla Regione Lombardia!!!!! Di quale città e provincia parli?!?!? Matti la qualche città e provincia a caso allora. Tanto si può scrivere ogni falsità vero? Credo che qui ad aver perso la chiavetta del cervello sei solo te. La minetti in una città e il Trota in provincia...ahahhaha...ma dove trovi le notizie. Le leggi scritte nei cessi degli autogril?!? O li o qui su Libero. Dai...cerca su Google o sui siti personali della Minetti o del Trota. Guarda sul sito della Regione Lombardia...per favore informati prima di spararle così grosse senza nemmeno citare fonti e/o città e provincie vere.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog