Cerca

Viterbo: stupro in corsia, in manette un infermiere

Paziente 38enne violentata durante l'anestesia: "Non sono l'unica, spero altre donne denuncino"

Viterbo: stupro in corsia, in manette un infermiere
Infermiere arrestato a Viterbo dopo la denuncia per violenza sessuale di una paziente. La donna, 38 anni, residente in paese della Tuscia e madre di due figli, era stata ricoverata all’ospedale di Civita Castellana per un esame endoscopico. Secondo quanto emerso dagli accertamenti della polizia, l'infermiere di 57 anni, sposato e padre di due figlie, ha abusato della donna all'interno di una saletta dove la paziente era stata portata in attesa che si risvegliasse dagli effetti dell’anestesia. Durante la violenza la donna ha però ripreso conoscenza ed è riuscita ad allontanare l’aggressore.

Il dubbio è che non si tratti della prima volta. L’infermiere era, infatti, caposala in un’altra struttura ospedaliera della zona e si era recato nell’ambulatorio dove si trovava la donna proprio per compiere la violenza. Un comportamento organizzato, che lascia presupporre precedenti.Lo stesso dubbio è stato espresso dalla vittima: “Spero che grazie alla mia testimonianza altre donne possano ricordare le violenze o decidersi a denunciarle”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nlevis

    09 Marzo 2011 - 17:05

    servirebbe un rasoio!

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    08 Marzo 2011 - 17:05

    uomini come questo animale non sono uomini , ma bestie.

    Report

    Rispondi

  • Sbrisa

    08 Marzo 2011 - 17:05

    Questi fatti orribili,ripugnanti,obbrobiosi che accadono sempre più spesso nelle strutture pubbliche,come nelle scuole,persino nella caserma dei carabinieri,e se lo ricordate c'è stato persino il tiro a segno del professorino sulla studentessa che evidentemente non ci stava a farsi ricattare,ricordate come è andata? Non l'anno licenziato,continua a fare il professore nella scuola pubblica!!!

    Report

    Rispondi

  • ubik

    08 Marzo 2011 - 16:04

    adesso che dite? Che la paziente se l'è cercata? :)

    Report

    Rispondi

blog