Cerca

Si incatena al volante e si getta con l'auto in mare

Un 28enne si toglie la vita sulla spiaggia di Mondello, vicino Palermo. Corpo recuperato dopo quattro ore

Si incatena al volante e si getta con l'auto in mare
Si è suicidato incatenandosi al volante della sua auto e poi lanciandosi a tutta velocità in mare. Ha scelto di morire in questo modo il 28enne Biagio Perricone. La tragedia è avvenuta intorno alle 2 della notte tra martedì e mercoledì sulla spiaggia di Mondello, vicino Palermo. I Vigili del fuoco sono riusciti a estrarre il corpo dalle lamiere solo dopo quattro ore di intenso lavoro: una volta precipitata in acqua, l'auto si è capovolta sul fondale, a una profondità di circa 6-7 metri e a circa 50 metri dalla terra ferma. I VV.FF. hanno chiesto anche l'intervento di una squadra di sommozzatori.
Sembra che il 28enne non abbia lasciato alcun messaggio ai suoi cari per spiegare le motivazioni del gesto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

blog