Cerca

Nichi bocciato da Corte dei conti: "Incostituzionale"

Grana per Vendola, il procuratore: "Legge Sanità pugliese contravviene a obbligo copertura sanitaria"

Nichi bocciato da Corte dei conti: "Incostituzionale"
La legge regionale pugliese in materia di sanità è anticostituzionale. A dirlo, nella sua relazione annuale, è la Corte dei Conti per voce del procuratore regionale Carmela De Gennaro, portando così un'altra critica alla gestione del governatore Nichi Vendola. All'inaugurazione dell'anno giudiziario, la De Gennaro ha commentato in particolare gli articoli della legge regionale 4 del 2010, quella sulla internalizzazione e stabilizzazione del personale sanitario, già bocciate recentemente dalla Corte Costituzionale perché in contrasto con i principi fondamentali di ragionevolezza, imparzialità, coordinamento della finanza pubblica e principio del pubblico. In particolare l'articolo 26 (incremento del trattamento economico dei direttori generali, dei direttori sanitaria ed amministrativi) "contravverrebbero all'obbligo di copertura finanziaria" (articolo 81 della Costituzione). All'inaugurazione, aperta dalla relazione del presidente della Corte di Conti della Puglia Eugenio Francesco Schlitzer, hanno partecipato anche lo stesso Vendola e il ministro dei Rapporti con le Regioni Raffaele Fitto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Liberovero

    15 Marzo 2011 - 11:11

    ma non non erano tutti comunisti i Giudici della Corte Costituzionale?

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    14 Marzo 2011 - 17:05

    Che non le accusa di Colpo di Regione! Ma non ha imparato niente, allora!

    Report

    Rispondi

  • villiam

    14 Marzo 2011 - 15:03

    e questo al governo? a sperperare i soldi versati dagli italiani come ha sempre fatto la sinistra!elemosina a tutti all'infuori dei dirigenti !!

    Report

    Rispondi

  • fossog

    14 Marzo 2011 - 15:03

    E questa, dopo la bocciatura tempo fà del piano di rientro del deficit fatta da Tremonti che lo ha invitato ad imparare a fare i conti, è la seconda BOCCIATURA. Ora da cittadino non pretendo, e nemmeno credo, che Vendola SAPPIA FARE IN PROPRIO UN PIANO ORGANIZZATIVO ED ECONOMICO DELLA SANITA' PUGLIESE.... ma qualsiasi cretino, potendosi scegliere un consulente e pagandolo con soldi non suoi, sarebbe capace di SCEGLIERE UN CONSULENTE PROFESSIONALE, o no ? E allora vVendolaendola, non farci più RIDERE !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog