Cerca

La mamma di Tommy sventa rapina alle Poste

Paola Pellinghelli reagisce e mette in fuga un bandito. Poi appunta il numero di targa e lo fa arrestare

La mamma di Tommy sventa rapina alle Poste
Paola Pellinghelli, la mamma del piccolo Tommaso Onofri, il bimbo rapito e ucciso cinque anni fa a Casalbaroncolo, ha sventato una rapina nell'ufficio postale in cui lavora. L'episodio è avvenuto a San Prospero, una frazione a pochi chilometri da Parma. La donna è stata minacciata da un rapinatore 65enne che, con in mano un ordigno, le ha chiesto di consegnargli del denaro, ma lei ha reagito mettengolo in fuga. Ma non solo, perché ha anche appuntato il numero di targa dell'auto del bandito, un pregiudicato ben noto alle forze dell'ordine, che è stato dunque arrestato pochi minuti dopo.

Gli agenti della squadra volante della Questura hanno rintracciato la vettura proprio grazie ai fondamentali dettagli raccontati dalla mamma di Tommy, e hanno fatto scattare le manette ai polsi dell'uomo. Che, fermato mentre cercava di lasciare Parma in macchina, nascondeva nella stessa auto una pistola giocattolo - identica a quella usata nel corso del tentativo di rapina - e un lampeggiante. Paola Pellinghelli ha già effettuato il riconoscimento dell'uomo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cheope

    16 Marzo 2011 - 11:11

    Aprendo Libero di oggi, non si può non rimanere attoniti, di quanto stà succedendo nel mondo. E poi ecco questa piccola notizia, la mamma del povero Tommaso, riesce a sventare una rapina , mettere in fuga il rapinatore, e poi farlo arrestare. Che dire a questa signora? Grazie Sig. Paola per essere così unica, vera .

    Report

    Rispondi

  • graziella

    16 Marzo 2011 - 09:09

    sei una donna forte , la vita ti ha inflitto la peggiore delle tragedie, il tuo cuore ormai ha una morsa di dolore perenne, ma il tuo istinto, la tua forza morale e il tuo coraggio non ti hanno abbandonato. Un'abbraccio forte da chi personalmente non ti conosce, ma ha vissuto da lontano la tua drammatica esperienza e sa che sicuramente il tuo angelo ti guida.

    Report

    Rispondi

blog