Cerca

Frana costone sulla A1: muore un uomo, ferito figlio

Crollo tra Ceprano e Frosinone, coinvolti mezzo pesante e due auto. Traffico chiuso, personale al lavoro

Frana costone sulla A1: muore un uomo, ferito figlio
Un morto e due feriti sulla A1 Milano-Napoli a causa di una frana. L'incidente mortale è avvenuto intorno alle 6 di venerdì mattina nel tratto tra Cassino e Frosinone, coinvolgendo un mezzo pesante e due auto. Sul luogo sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale, i Vigili del Fuoco, i soccorsi sanitari e meccanici. La vittima è un uomo residente a Maddaloni, in provincia di Caserta. Lo smottamento di terra ha causato anche il ferimento del figlio della vittima che è ora ricoverato presso l'ospedale di Frosinone. Ferito anche il conducente di un tir che si è salvato solo grazie al fatto che il mezzo pesante era molto più alto rispetto al quantitativo di terra sceso dalla collina. La frana, infatti, ha un’altezza di quasi 3 metri.

PERSONALE AUTOSTRADE AL LAVORO - L'autostrada è ancora chiusa per tutto il tratto compreso tra Ceprano e Frosinone, dove personale della società Autostrade, vigili del fuoco e polizia stradale stanno lavorando per poter liberare le tre corsie dai detriti, dal fango e dagli alberi. Un fiume d’acqua continua a scendere dalla collina che è divenuta friabile. Il magistrato di turno della procura della Repubblica di Frosinone ha intanto aperto un’inchiesta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Melzi d'Eril

    18 Marzo 2011 - 10:10

    Avevamo un Paese normale con tanti vantaggi di una ricostruzione moderna. Su questi prevalsero gli interessi della P2, Mattei fu ucciso, la Mafia occupò il potere. Gli avvoltoi della corruzione e della rapina fecero il resto, cononi, "piani casa", sgoverno del territorio e mazzette, Craxi - Berluscones al potere nucleare. Ora un lavoratore può percorrere quella che fù l'Autostrada del Sole e morire da innocente sotto una frana. Ora basta ! Prendiamo finalmente i forconi e andiamo a scovarli, i Berluscones, e cacciamoli via con i Trotas.

    Report

    Rispondi

blog