Cerca

Offeso l'onore di Napolitano

Denuncia contro Di Pietro

Offeso l'onore di Napolitano

Denunciato Di Pietro. L'Unione delle Camere Penali ha deciso di non lasciare impunito lo sfogo del leader Idv contro il Presidente della Repubblica Napolitano. La denuncia, nella quale si ipotizza il reato di offesa all'onore e al prestigio del Capo dello Stato (art.278 codice penale) «nonchè per ogni altra ulteriore ipotesi criminosa che dovesse essere ravvisata», è stata presentata alla Procura di Roma. L' iniziativa è del presidente delle Camere Penali Oreste Dominioni e del vicepresidente Renato Borzone e fa riferimento alla manifestazione tenuta dal leader dell'Idv in piazza Farnese, a Roma, durante la quale è stato esposto uno striscione che faceva riferimento a una presunta non terzietà di Giorgio Napolitano. Nella denuncia si sottolinea anche la frase pronunciata da Di Pietro: «Il silenzio uccide, il silenzio è un comportamento mafioso».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • agadino

    02 Febbraio 2009 - 21:09

    Si, va beh, c'era scritto il presidente dorme, e allora? Che facciamo, mettiamo in carcere chi esprime il proprio parere? Insorgere non significa solo, come probabilmente pensi tu, armarsi di forconi e andare a bruciare le case. Significa manifestare, raccogliere firme, esprimere il proprio dissenso, perché comunque chi tace acconsente. Per quello che sento io nel filmato, il silenzio complice è riferito alla gente che sa le cose e sta in silenzio: non mi sembra proprio si riferisca a Napolitano. In generale comunque le critiche (non le offese) riguardavano la mancata presa di posizione su alcuni argomenti, in particolare il lodo Alfano. Evidentemente tu sei contento di stare in un paese in cui alcuni cittadini non devono rispondere alle Leggi dello Stato, come tutti gli altri.

    Report

    Rispondi

  • agadino

    02 Febbraio 2009 - 21:09

    1) Chi sono le persone per bene rovinate per bramosia di potere, Craxy? Cosa significa forcaiolo? Se una persona va contro la legge deve essere punito, non esiste il concetto di forcaiolo. Se a sbagliare è un politico è giusto che paghi come tutti i cittadini (a maggior ragione è giusto che paghi, in quanto è una persona che dovrebbe dare l'esempio). Non mi interessa come si chiama il politico: Di Pietro, Veltroni, Berlusconi, Schifani o Napolitano. Mi spiace, ma io la penso così, siamo tutti uguali di fronte la Legge. 2) Non ce l'ho con Bossi, il mio era solo un esempio del fatto che in passato ci siano state offese alla Nazione o al Presidente, e non credo che sia stata fatta una tale caccia alle streghe. Si sta cercando di attaccare Di Pietro a prescindere (che ripeto, se viene riconosciuto che ha sbagliato pagherà per il suo errore). Se non avesse fatto quel discorso, i media l'avrebbero attaccato perchè aveva i calzini spaiati. PS Ripeto che il mio non voleva essere una critica verso Bossi, ma lei che mi viene a parlare di gente sgrammaticata.. non è che l'Umberto.. Ad ogni modo seguirei 10.000 volte un politico che non ha una perfetta padronanza della lingua, ma onesto, piuttosto che uno che parla in maniera forbita e nel frattempo lavora per metterla.. un saluto

    Report

    Rispondi

  • grifo63gmail.com

    02 Febbraio 2009 - 08:08

    Premesso che sono ignorasnte in materia, mi piacerebbe sapere, se dovevamo aspettare le C.P.I. PER DENUNCIARE L'ONOREVOLE DI PIETRO, MA NON CI SONO PIU' PUBBLICI MINISTERI? NON VI E' MATERIALE ABBASTANZA PER SOSTENERE UNA DENUNCIA?ED ALLORA COME MAI IL C.P.I.HA TROVATO QUELLO CHE PERMETTE DI DENUNCIARE? NON SARA' CHE QUALCUNO ABBIA AVUTO PAURA DELLA SCOMUNICA? AIUTATEMI A CAPIRE GRAZIE, NO HO PROPRIO BISOGNO.grifo63.

    Report

    Rispondi

  • Akiravl

    01 Febbraio 2009 - 11:11

    forse ti sei perso l'inizio dell'accusa, per cui denucia che era stato portato via un manisesto in cui c'era scritto, il presidente dorme, il popolo insirge, forse non sai che è punito penalmente l'instigazione all'insurrezione, e lui l'ha favorita con il suo intervento, rivedendo il filmato poi si capisce bene che definisce il silenzio del presidente, un silenzio mafioso, soprattutto perchè non ha bloccato il lodo alfano e on ha bloccato provvedimenti che a lui non vanno bene perchè così non può perseguitare berlusconi nelle sedi giudiziarie tramite i suoi amichetti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog