Cerca

Lampedusa, mille arrivi al giorno: è emergenza idrica

Altri 15 sbarchi, via ai trasferimenti. Il Comune chiede 20 mila metri cubi di acqua. Sindaci protestano a Mineo

Lampedusa, mille arrivi al giorno: è emergenza idrica
Proseguono gli arrivi di migranti a Lampedusa con 830 persone giunte sull'isola nelle ultime 24 ore. A quanto si apprende dalla guardia costiera sono stati 15 gli sbarchi, di cui l'ultimo è in corso. Da ieri si stanno svolgendo le operazioni di trasferimento dei profughi da Lampedusa, con ponti aerei e l'intervento della nave militare San Marco, che ieri sera ha lasciato l'isola alla volta di Augusta, con a bordo 600 immigrati che sono arrivati in un centro d'accoglienza Mineo.

EMERGENZA IDRICA
- Ad ogni modo, la situazione nell'isola sta diventando sempre più drammatica: "Manca l’approvvigionamento idrico sufficiente. La richiesta di fornitura straordinaria di ventimila metri cubi d’acqua, fatta già da un mese, non ha avuto ad oggi copertura economica da parte del Ministero della Difesa". E' quanto si legge in una nota del Comune di Lampedusa. "La popolazione di Lampedusa quindi, oggi composta di 5.500 isolani, 5.000 profughi e 400 delle forze dell’ordine - si legge   ancora nella nota - ha anche il problema dell’approvvigionamento idrico. Tale carenza complica ulteriormente la situazione dell’isola. Non c'è l’autonomia sufficiente per assicurare la fornitura agli oltre 11.000 presenti".

TENSIONE A MINEO - Alcuni sindaci e amministratori del calatino hanno tentato di non fare entrare i pullman con a bordo i migranti sbarcati ad Augusta con la San Marco. Intorno alle 13 hanno impedito l'accesso formando un cordone davanti al villaggio della solidarietà di Mineo. Dopo alcuni momenti di tensione, le forze dell'ordine hanno fatto entrare i mezzi. Secondo il primo cittadino di Caltagirone Francesco Pignataro, "questa non è una riserva indiana, presto diventerà un lager. Nella riserva indiana c'era un equilibrio ecosistemico ma qui queste persone non sanno come trascorrere la giornata. Il ministro Maroni - aggiunge Pignataro - continua a sostenere che questa è una iniziativa sperimentale che l’Europa ci dovrà copiare ma io credo che l’Europa abbia poco da copiare: non bisogna essere esperti per immaginare che qui 2000-3000 persone non faranno altro che amplificare le loro difficoltà e le loro contraddizioni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ortensia

    25 Marzo 2011 - 20:08

    Problema clandestini:fateli rientrare al loro paese a suon di calci nel sedere altrochè a suon dei nostri sudatissimi soldi.

    Report

    Rispondi

  • ortensia

    25 Marzo 2011 - 20:08

    Che cosa avrebbe detto frattini? Che a ciascun clandestino che rimpatrierà verrà dato un aiuto perché possa aprire in Tunisia una propria attività? E ai nostri figli chi ci pensa? Il governo Tunisino? Continuate così governanti e vedrete che sorpresa alle elezioni. Un assaggio che non vi sconderete ve lo daremo alle amministrative. E la Lega é favorevole ad una roba del genere?

    Report

    Rispondi

  • Bicciobom

    25 Marzo 2011 - 17:05

    Lavoro nella azienda proprietaria del villaggio, sono in contatto continuo con i ns. tecnici, sono già preoccupati, a parte la distruzione del villaggio, pare che siano tutti uomini giovani ed assatanati (stamattina in 8 volevano aggredire una donna delle pulizie). Oggi hanno dovuto alzare delle protezioni per i ns. uffici ed hanno aumentato fuori le forze d'ordine. Ma come si fa a pensare che siano dei profughi ? Qui qualcuno ha in mente qualcosa di losco !! Bisogna rimandarli a casa loro, al limite dobbiamo aiutarli nel loro paese, con tecnologie ed altro. 1800 persone ad oggi sono un bell'esercito e pensano di metterne 7000. Tra qualche giorno comincierà a fare caldissimo, in tutti sensi !!

    Report

    Rispondi

  • Asterisca

    25 Marzo 2011 - 12:12

    Chiamiamoli pure come si vuole..io direi dei disperati sia loro che i lampedusani... Ma io dico: gli abitanti di Lampedusa non sono forse italiani? Allora.. per favore aiutiamo prima il nostro popolo che sta subendo una vera invasione .. . Noi stiamo abusando della loro tolleranza, della loro forza di sopportazione ..E' un vero attacco al sacro diritto di una vita civile..che i cittadini di Lampedusa stanno subendo..Non dico altro... soltanto che non lo ritengo democraticamente ammissibile.P:F: Rimandiamo indietro i clandestini ...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog