Cerca

Berlusconi: "Soru è un fallito"

"Errore liberare gli stupratori"

Berlusconi: "Soru è un fallito"
Regionali in Sardegna - Si fa sempre più calda la campagna elettorale per le regionali in Sardegna, in programma il prossimo 15-16 febbraio. E a scaldare gli animi ci pensa il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, intervistato da 'Studio Aperto', il tg di Italia 1: "Soru? Un fallito in tutto", ha attaccato il premier. Il candidato del centrosinistra nonchè Governatore uscente è, dice il Cavaliere, un "incantatore di serpenti" E poi affonda: "È un fallito come imprenditore, un fallito come politico e un fallito come governatore. Come imprenditore ha messo su un'azienda che è riuscita ad inanellare undici anni di perdite continuative, per un totale di 3 miliardi e circa 300 milioni di perdite, di passività. Incredibile ma vero. Un'azienda che è stata quotata in Borsa e che ha raggiunto il valore per azione di oltre 100 euro, che adesso vale 38 centesimi: pensa quante persone sono state defraudate, impoverite da questa situazione. Un'azienda che sta dimezzando i suoi organici, che ha licenziato recentemente oltre 250 persone... Credo che un imprenditore che non è riuscito a far funzionare le sue aziende non possa presentarsi come colui che può portare sostegno e aiuto alle aziende della Sardegna. Come politico ha distrutto con il suo carattere torvo e iroso la stessa coalizione di sinistra che lo sosteneva, in un teatrino di risse continuative con l'ultima farsa delle dimissioni. Come governatore, la Sardegna è arrivata a un record di famiglie sotto il livello di povertà e di disoccupati. Eppure c'è la sinistra che continua a portarlo sugli scudi, i giornali di sinistra che continuano a fargli dei monumenti".

Stupratori di Guidonia - Il premier, nel servizio di Studio Aperto, è tornato a parlare dello stupro di Giudonia: "Occorrerebbe che davvero i giudici applicassero le leggi affinchè i cittadini possano sentire che la pena è una certezza e non qualcosa che può essere in certi casi obliterato". Berlusconi parla della decisione dei magistrati che hanno concessi gli arresti domiciliari a due fiancheggiatori del branco: "Nessuno può restare insensibile a questo grido di dolore che è venuto dai genitori dei due ragazzi di Guidonia - afferma il premier cui i genitori dei ragazzi di Guidonia hanno inviato una lettera di richiesta di una pena esemplare - lo stupro è un delitto imperdonabile, esecrabile e quindi credo che nella coscienza di tutti siano da considerarsi degli errori le decisioni del gip di Roma".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • momottihazur

    04 Febbraio 2009 - 08:08

    scusate.. ma non è lo stesso premier che in http://rassegna.governo.it/testo.asp?d=34526930 dice che ci sono 24 mila posti di lavoro in più? ma poi... non fu il Presidente B. a promettere il 12 dic 2008 in Abruzzo che avrebbe stanziato 16,6MLD per le infrastrutture il giorno 18 dic 2008.. senza poi farlo? fonte www.byoblu.com e poi chi se ne frega del debito di Tiscali.. che si giudichi un "governatore" per la sua attività in politica e la sua condotta morale semmai.. non è più adatto? a me pare che questo accanimento contro il governatore della Sardegna sia solo dovuto alle preoccupazioni elettorali

    Report

    Rispondi

blog