Cerca

Yara, genitori contro Vespa: "Stop uso immagini nostra figlia"

Porta a Porta trasmette video inediti della 13enne. Mamma e papà ( e l'Authority) protestano

Yara, genitori contro Vespa:  "Stop uso immagini nostra figlia"
Il "no" allo sciacallaggio mediatico era già stato urlato qualche giorno fa, con la minaccia di una denuncia. Eppure, non è bastato. Ad inciampare sulla tragedia di Yara e sul dolore della famiglia è stato Bruno Vespa che nella puntata dedicata al delitto di Brembate Sopra ha messo in onda immagini inedite della ragazzina. L' appello dei Gambirasio è stato evidentemente inascoltato e dopo lo speciale di Porta a Porta, i genitori hanno rotto il silenzio. In una lettera hanno espresso il loro "sentimento di amarezza e di sdegno nei confronti di chi, in maniera spasmodica e pressante, continua ad invadere il nostro dolore".  "Non capiamo e non giustifichiamo questo continuo accanimento giornalistico nella ricerca di fotografie o di video raffiguranti nostra figlia Yara - hanno aggiunto - Rimarchiamo la nostra volontà di non autorizzare l'emissione di queste immagini, che ai fini investigativi non sono di alcuna utilità. Vi preghiamo di non nascondervi dietro il paravento del diritto di cronaca, abbiate semplicemente rispetto ed umiltà per la nostra situazione. Stiamo cercando di ricostruire un nuovo equilibrio familiare ed il clima che state creando non ci sta aiutando. Infinitamente grati".

IL GARANTE - L'Autorità garante per la privacy ha invitato i mezzi di informazione e i media a prestare la massima attenzione all'accorata richiesta dei coniugi Gambirasio dopo la messa in onda dei video inediti della famiglia nel salotto di Vespa. La diffusione di video e foto della piccola Yara "ha il sicuro effetto di rinnovare il dolore di una famiglia, ben difficilmente - spiega il Garante - può apparire oggi 'davvero nell'interesse oggettivo del minore'". Condizione che esplicitamente richiama l'articolo 7 comma 3 del Codice deontologico relativo al trattamento dei dati personali nell'esercizio dell'attività giornalistica.

LE IMMAGINI -  Il video contestato dalla famiglia Gambirasio era stato intercettato da un  giornalista di Panorama e poi offerto a "Porta a porta". Le immagini ritraggono Yara impegnata in una delle sue gare di ginnastica ritmica è stato però trasmesso e ora i genitori della ragazza sono orientati a presentare a breve una formale denuncia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alan ford

    04 Aprile 2011 - 17:05

    non ho più parole nel vedere come tutti i programmi italiani a partire dalla durso approfittino di queste disgrazie per fare odiens!!!non c'è il minimo rispetto e i primi a fregarsene sono loro!!!!lacrime di coccoldrillo e finte emozioni!!!!bell'insegnamento per le giovani generazioni!!!!in italia si sono persi i valori ormai da anni!!!!

    Report

    Rispondi

  • emilioq

    03 Aprile 2011 - 08:08

    Il "basta" della famiglia vale per tutti, giornali, televisione, magistratura e inquirenti incapaci per dire poco; lasciate in pace questo angelo e ridatelo alla famiglia smettendo di giocare con il suo corpicino, senza risultati in modo che possa avere una degna e meritevole sepoltura. Vergognatevi! Sembrate iene sui cadaveri in cerca soltanto di visibilità, di scoop nefandi da parte di giornali che pensano solo a vendere qualche copia in più e a squallidi programmi tv dove stupidi Sherlock sbandierano colpi di scena falsi e montati ad arte per acquisire audience. Vergognatevi!

    Report

    Rispondi

  • dolciedoardo

    02 Aprile 2011 - 18:06

    se mi e' permesso mi rivolgo direttamente a vespa: Vespa oltre a essere un pessimo giornalista sei un fetente che non rispetta il dolore degli altri- attento perche-' e non e' una minaccia- nella vita ce n'e' per tutti !! SERVO edoardo D

    Report

    Rispondi

  • felice.valenti

    02 Aprile 2011 - 17:05

    vespa come sei caduto in basso per fare spettacolo vendi anche il c..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog