Cerca

Il bunga bunga farà ricco il Cavaliere "Ho deciso, registrerò il marchio... "

Battuta di Berlusconi al summit sull'immigrazione. E intanto diventa una canzone, scritta dal premier...

Il bunga bunga farà ricco il Cavaliere "Ho deciso, registrerò il marchio... "
Da colpo mortale a marchio registrato. Solo Silvio Berlusconi potrebbe avere l'ardire di trasformare il bunga bunga in una fortuna personale. "Ho fatto registrare il marchio così lo posso usare in tutte le Regioni". Una battuta, quella del premier, fatta per stemperare il clima aprendo il suo intervento alla cabina di regia delle Regioni sull'emergenza immigrazione. Una battuta anche perché, probabilmente, da quando è scoppiato il bubbone già in tanti hanno approfittato dello slogan sessual-danzereccio per applicarlo alle più svariate iniziative private, dalla tisana veneta rigenerante fino alla musica dance.

BUNGA POP - In quest'ultimo caso, a dire il vero, lo zampino l'ha messo lo stesso Cavaliere. Le Munecas, trio femminile formato da tre ragazze di via Olgettina (Marysthelle Polanco, Diana Gonzales e Aris Espinosa), stanno per incidere il loro primo album in cui spiccherà il brano Vamonos al Bunga Bunga, scritto a quanto pare da Berlusconi. "E' impossibile fare una canzone senza mettere il Bunga Bunga, agli italiani piace", ha spiegato la Polanco intervistata dal programma di Radio2 Un Giorno da Pecora. Nella canzone "si parla di cosa succede: una cena normale dove ci divertiamo, cantiamo, con Apicella e le persone che fanno il karaoke". E Silvio avrebbe fatto da paroliere: "Chiaro, lui è bravissimo a farlo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    08 Aprile 2011 - 08:08

    sbrigassero i problemi della gente che non arriva a fine mese e coi proventi bunga bunga risolvessero allora qualcuno degli infiniti problemi italici

    Report

    Rispondi

  • nlevis

    07 Aprile 2011 - 16:04

    ma che servi e servi? Io non sono servo di nessuno, non ho mai avuto una tessera di partito, non ho mai partecipato a manifestazioni di piazza, leggo scritti di dx e di sx, zippo nei programi televisivi e cambio se mi irritano, ringrazio la mia famiglia di avermi fatto crescere con una mente libera, e le persone erano ognuna di idee diverse che spaziavano dal comunismo alla democrazia cristiana passando per il socialismo con rispetto e buona pace di tutti, ... voto solo se mi piacciono i programmi: ma per la miseria , so ancora riconoscere la genialità e l'ironia contro le istanze del branco di pecore ideologicizzate.

    Report

    Rispondi

  • nick1990

    07 Aprile 2011 - 15:03

    La nuova barzelletta di Berlusconi : Il lato 'b' della mela poui far registrare anche "La nuova barzelletta di Berlusconi : Il lato 'b' della mela ", cosi non perdi i diritti.

    Report

    Rispondi

  • milleottocentosedici

    07 Aprile 2011 - 10:10

    Solo Silvio può avere l'ardire e solo i servi possono mostrare godimento di questo suo ardire.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog