Cerca

Nuovi avvocati, nuova strategia: Winston ritratta

Il filippino dell'Olgiata potrebbe rimangiarsi la confessione. I neoassunti difensori vogliono contestare prova del Dna

Nuovi avvocati, nuova strategia: Winston ritratta
Il filippino Winston Reves cambia avvocati e strategia: non è stato lui ad uccidere la contessa Alberica Filo Della Torre. Ma in ballo non c'è solo la ritrattazione della confessione, i nuovi difensori, gli avvocati Walter Biscotti e Nicodemo Gentile, stanno valutando se esistono elementi per sostenere che la 'prova regina' del dna, quella traccia ematica individuata sul lenzuolo usato per strangolare la nobildonna e riconducibile a Reves, non sia così genuina come hanno detto gli esperti del Ris.

NUOVA STRATEGIA DIFENSIVA - I nuovi avvocati hanno incontrato oggi Reves in carcere e concordato una prima strategia difensiva. Nessuna dichiarazione dei penalisti al termine del colloquio: "Non abbiamo nulla da dire per il momento", ha sostenuto Walter Biscotti. Nel frattempo le indagini proseguono e si sta completando il giro di audizioni di coloro che erano presenti in villa la mattina del delitto. Al di là di quelle che saranno le prossime mosse della difesa, i carabinieri del nucleo investigativo, dopo l'audizione di Rowena, la seconda moglie del filippino, sembrano piuttosto ottimisti. Non c'è solo il dna a incastrare Reves, ma la donna avrebbe confermato la confidenza fattale dal marito tanto tempo fa sull'omicidio della contessa. E pare che Rowena abbia confermato anche la circostanza che il nome Alberica fu dato alla prima figlia, su desiderio espresso del marito, "per ricordare una persona buona quale era la contessa".

PROVE INQUINATE: C'ENTRA ANCHE COGNE - Ritrattazione a parte, la difesa di Winston potrebbe tentare la carta della contaminazione o della alterazione della macchia di sangue sul lenzuolo. Analoga riflessione era già stata fatta dal difensore di Roberto Iacono, indagato per anni e destinato all’archiviazione, quando, con l'avvio dei nuovi accertamenti di laboratorio nel 2007, fece mettere a verbale che nella stessa busta erano stati conservati alcuni reperti sequestrati sulla scena del delitto con gli indumenti personali del suo assistito e del filippino. Una confusione tra reperti già emersa, peraltro, alcune settimane fa quando nello scatolone contenente oggetti legati al delitto dell’Olgiata, così come denunciato dall’avvocato di Mattei, furono trovate formazioni pilifere riconducibili al piccolo Samuele Lorenzi, ucciso a Cogne nel 2002.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    09 Aprile 2011 - 10:10

    ma non vorrei essere nei panni di questi avvocati della difesa che difendono assassini con quale coraggio,non so e peggio,se con loro astuzie e strategie,riescono a fargliela far franca!

    Report

    Rispondi

  • emilioq

    08 Aprile 2011 - 07:07

    Il solito balletto con gli avvocati che vanno a nozze! Non ha confessato? Mettetelo in galera e se insistono, mettete anche gli avvocati. Tanto sbandierare che con i potenti mezzi odierni si trovano tracce vecchie di vent'anni e poi tutto cambia, tutto è inutile e inizia il serial TV e media. Buffoni!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • tonipier

    07 Aprile 2011 - 08:08

    Una categoria professionale vale, quanto valgono i suoi rappresentati. Il prestigio ed il decoro di una organizzazione o di una asseemblea rappresentativa sono in rapporto diretto con la sagacia e con la onorabilità di coloro i quali concorrono alla sua costituzione. Il vertice di una organizzazione non può che riflettere le qualità della sua base. Una assemblea o rappresentanza elettiva non è che la proiezione delle qualità morali e sociali dei rappresentanti.

    Report

    Rispondi

  • violacea

    06 Aprile 2011 - 22:10

    non so se avete notato??? tutti i delinquenti appena arrestati ammettono i loro delitti e si dicono liberati dal peso !!!! come incontrano gli avvocati o li cambiano, ritrattano tutti!!!! come mai?????? ai sig. avvocati interessa di vincere le cause x il loro prestigio personale o di perseguire la giustizia e rendere puniti gli assassini?????? adesso i cittadini sono proprio stufi di tutti questi modi da delinquenti nei tribunali!!!!! tutti i delinquenti vanno impuniti ma siamo pazzi????vergogna!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog