Cerca

Benzina record: oggi toccati 1,584 euro/litro

Nuovo rialzo alle stazioni di servizio. Salgono anche diesel e Gpl. Stangate Sicilia e Campania

Benzina record: oggi toccati 1,584 euro/litro
La benzina centra un nuovo record, negativo per gli automonilisti. I prezzi hanno toccato questa mattina l'1,584 euro al litro. Come riferisce Quotidiano energia, infatti "le code di rialzi sulla rete carburanti dopo i maxi-aumenti degli ultimi giorni frutto del caro-accise e delle tensioni sulle quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo". I ritocchi al rialzo ai prezzi raccomandati più sensibili sono quelli di Shell (+1 centesimo su benzina e diesel) e Tamoil (+0,5 centesimi sul solo diesel). A livello di media italiana, si va dall'1,577 euro/litro degli impianti Esso all'1,584 delle stazioni Q8 (giovedì era a 1,583). Per il diesel si passa invece dall'1,484 euro/litro della Esso all'1,493 rilevato nelle stazioni di servizio Q8. Il Gpl, infine, oscilla tra lo 0,783 euro/litro registrato alla Esso allo 0,797 euro/litro degli impianti Tamoil. Nei prezzi per Regione, i più stangati sono siciliani e campani. Sull'isola, il gasolio costa più che la benzina in Piemonte: 1,548 euro/litro. Per la benzina, il record è in Campania: 1,663 euro/litro, anche a causa dell'addizionale regionale.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ed7

    09 Aprile 2011 - 12:12

    All'estero si parla di riforme. Cosa accade qui in italia: ''sono 10 anni che sento queste menate che l'italia è in declino'' (Tremonti) Certo, non si sta accusando tremorti della crisi, si sta solo facendo notare ''la negazione dell'evidenza e la scarsa vista'' del caro ministro.

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    09 Aprile 2011 - 00:12

    ...dei veri ambientalisti. I falsi amanti dell'ambiente invece e sono tanti,non vogliono in realtà rinunciare a tutte le comodità dell'era tecnologica;nel contempo però,come gli infanti immaturi,si lamentano della nocività ambientale,ma preferiscono la dipendenza petrolifera e tutto ciò per sentirsi alla page...che fa molto chic.Per fare crescere questi capricciosi cittadini,una buona volta,auspico che la benzina costi almeno 5 euro/litro e che vi siano soventemente dei black-out. Non è mai troppo tardi per crescere!

    Report

    Rispondi

  • leccato

    08 Aprile 2011 - 13:01

    Agli italiani non interessano queste banalita' e nemmeno che il governo di silvio abbia aumentato l'accise x finanziare la cultura Agli italiani interessa che venga fatta la riforma sulla giustizia x salvare LUI e questo lo sapete bene a libero

    Report

    Rispondi

  • dontfeedtheboss

    08 Aprile 2011 - 12:12

    economici e di politica internazionale del governo del fare: perdite

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog