Cerca

Immigrati, allarme Libia: "Arriverà ondata di 15mila"

Copasir: "Migranti liberati da Gheddafi, rischio terrorismo". Maroni: "Dalla Tunisia è finita l'emergenza, l'accordo funziona"

Immigrati, allarme Libia: "Arriverà ondata di 15mila"
"In 15mila in arrivo dalla Libia". Il Copasi lancia l'allarme immigrazione proprio mentre il ministro degli Interni Roberto Maroni sembra chiudere il capitolo dei flussi dalla Tunisia. Gheddafi avrebbe liberato gli oltre 15mila prigionieri provenienti dal Corno d'Africa, dal Ciad e dall’Africa subsahariana. Tutti migranti già pronti a riversarsi verso l'Italia in una nuova ondata di migrazioni. Occhi puntati su  Zuwarah, il porto a circa 120 chilometri da Tripoli da cui dovrebbero partire le prossime carrette del mare. Un allarme umanitario cui, secondo l'agenzia di sicurezza Aisi, per bocca del direttore Giorgio Piccirillo, non si accoppierebbe per il momento quello della sicurezza. Tra i migranti sarebbero infatti escluse infiltrazioni terroristiche. Non dello stesso avviso il Copasir, secondo cui Gheddafi potrebbe tentare di infiltrare terroristi.

EMERGENZA FINITA - Una cattiva notizia che smorza l'ottimismo espresso da Maroni sul fronte Tunisia: "La fase acuta dell'emergenza che ci ha portato a realizzare centri e tendopoli si è conclusa". Ecco perché, promette il titolare del Viminale, "non verranno aperti altri centri o tendopoli". Soddisfazione soprattutto per le ultime mosse del governo: "L'accordo con la Tunisia sta funzionando e tutti i giorni vengono fatti i rimpatri di coloro che sono giunti dopo il 5 aprile". Il ministro ha inoltre sottolineato che sono stati "potenziati i servizi di pattugliamento delle coste e i sistemi di controllo". Una nota positiva dopo che mercoledì Maroni aveva 'minacciato' l'Unione Europea: "Se l'Europa non darà l'ok ai permessi temporanei, ha una sola soluzione, sospendere gli accordi di Schengen. Sarebbe la fine dell'Unione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Cattif.49

    15 Aprile 2011 - 14:02

    Infatti tutti gli africani in arrivo hanno tutti i requisiti per chiedere ed ottenere lo status di rifugiati , quindi aspettiamo coscientemente di ritrovarci sul gobbo una marea umana che chiede , pretende , e in cambio si lamenterà di tutto e si sentirà legittimata a fare la vittima a vita ( vedere per credere il gruppo di eritrei a Milano da svariati anni ).

    Report

    Rispondi

  • emilioq

    15 Aprile 2011 - 07:07

    Di questo passo, con un governo senza gli attributi, l'Italia diventerà Africana comandata da Gheddafi, e allora saremo noi gli emigranti con una mano davanti e una dietro perchè ci porteranno via tutto quello che abbiamo. Intanto in Parlamento e alla Camera diventati ring di lottatori, popolati da sanguisughe. inetti e blateranti, parlano di Ruby, di bunga bunga, e altre porcate varie mentre il paese va in malora. Previsioni nere? No, molto vicine, forse troppo, alla realtà.

    Report

    Rispondi

  • Susan74

    14 Aprile 2011 - 21:09

    Sottoscrivo ogni tua parola!

    Report

    Rispondi

  • APG

    14 Aprile 2011 - 19:07

    Maroni, Bossi, Frattini, La Russa, ci prepariamo per andare a fermarli anche questi clandestini o aspettiamo che arrivino tutti in Italia? Attenti, perchè l'Italia che vota vi sta giudicando e al momento siete tutti bocciati. Non avrete il mio voto, scordatevelo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog