Cerca

Zaia pacco con proiettili: "Non sono in ansia"

Alla redazione de Il Gazzettino arriva un plico con bossoli calibro 22 con foto del leghista. Indaga Digos di Venezia

Zaia pacco con proiettili: "Non sono in ansia"
Un nuovo plico con fotografie e proiettili calibro 22 è stato recapito al Governatore del Veneto, Luca Zaia. La busta, spedita da Bologna il 13 aprile, è stata recapitata alla redazione del quotidiano Il Gazzettino. Ne dà conto lo stesso quotidiano. Indaga la Digos di Venezia.

"Non è la prima volta e presumo che non sarà l’ultima: quel che è certo è che continuerò a fare il  mio lavoro anche dopo questo episodio. Auguro buon lavoro alla Digos". E’ quanto ha dichiarato all'Adnkronos il presidente della Regione Veneto.  "C'è   preoccupazione ma non tale da pregiudicare il mio lavoro", ha sottolineato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lucia elena

    17 Aprile 2011 - 00:12

    On.Zaia le esterno tutta la mia solidarietà sebbene non sia una leghista ma una persona che ripudia l'incancrimento di certe menti. Compatisca tanta ignoranza e viva sereno nel suo modo giusto di porsi.Con molta stima Lucia Elena

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    16 Aprile 2011 - 21:09

    Non mi sembra il caso di curarsi del somaro feltronzo tanto da dedicargli una risposta. Lui è questo che vuole , vuole sentirsi importante perchè non è nessuno, è solo uno stolido e lercio lavascale della Mondadori che lo mantiene e gli fa lavare le scale per compassione. Il porello viene sul blog a sfogare le sue frustrazioni da emarginato ed emula il lupo della majella (antonio didietro) sfornando gli epiteti più volgari ed insulsi. Ma è' e resta solo un minus quam..

    Report

    Rispondi

  • tigrin della sassetta

    16 Aprile 2011 - 19:07

    questo sabato l’omino.balla ha caricato (quasi) tutto il peso del teatrino sulle rachitiche spalle di onzo.onzo? Il povero pupazzello è stato costretto a coprirsi di ridicolo minacciando, lui stortignaccolo e vigliacconzo com’è, due randellate sulla nuca di Zaia e fior di sfracelli rivolussionari e/o golpisti: a parte il paradosso del sacro feticcio costituzionale mille e mille volte portato in adorante processione ed ora retrocesso a carta igienica per rabbiosa disperazione, via omino.balla, non puoi mandare il gobbo Tabagnino a far l’Achille sotto le mura di Troia e pretendere di non esser sommerso dagli sghignazzi: anche ad un burattonzo è indispensabile un certo physique du rôle! Anima cattiva

    Report

    Rispondi

  • alvit

    16 Aprile 2011 - 18:06

    il buzzurro del blog, il comunista frustrato e mantenuto , il nullafacente che si esprime come solo i farabutti sanno fare. Le scuole minime non sono riuscite , ma neppure la sua famiglia, a dargli un minimo di dignità e di correttezza. Lei e' senza la dignita' umana. L'unica cosa che fa su questo blog, e' inveire e guaire come un cane rabbioso contro il governo e Berlusconi. Lei e' un cane che sporca, non ha nessun diritto, non sottostando a nessun dovere.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog