Cerca

Bimba pakistana 'piace' agli amici. Padre la picchia

A Parma un immigrato ha malmenato la figlia 13enne perchè aveva attratto l'attenzione dei compagni di classe maschi

Bimba pakistana 'piace' agli amici. Padre la picchia
Un pakistano ha picchiato la figlia 13enne perchè piaceva ai suoi compagni di classe. Questa è la nuova storia di mancata integrazione raccontata giovedì 21 aprile dalla Gazzetta di Parma. L'uomo avrebbe deciso di punire la bambina, che frequenta la terza media, perché era stata al centro dell'attenzione di alcuni amichetti. All'uscita da scuola i compagni di classe la prendevano in giro: 'Ti piace quello, ti viene dietro l'altro'. "Fuori dai cancelli, in mezzo alla solita confusione di ragazzi e genitori venuti a prendere i figli, - racconta la Gazzetta - c'era anche l'immigrato pachistano, che ha ascoltato tutto e, arrivato a casa, ha riempito la bimba di botte. Ad accorgersene sono state le insegnanti, il giorno dopo, in aula. Hanno visto i lividi e hanno chiesto alla ragazzina che cosa fosse successo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • raucher

    21 Aprile 2011 - 18:06

    Se pensate che tra i pakistani in particolare , ma anche altri, vige la bella abitudine di sfigurare le donne col vetriolo , facendone dei mostri per tutta la vita! A Torino pochi mesi fa è stato condannato un marocchino che ha sfigurato una ragazza che l'aveva rifiutato. Lo fanno per gelosia o per vendetta o anche per una disubbidienza minima. Hanno un malinteso senso dell'orgoglio maschile a livello troglodita. Come possono lavorare in Europa soggetti simili? Non accetterebbero mai e poi mai un "capo" femminile e nemmeno colleghe donne. Qui , in banca, un egiziano insultava le colleghe e diceva che gli facevano schifo perchè in estate indossavano magliette sbracciate.

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    21 Aprile 2011 - 16:04

    questi trogloditi trattano le donne come bestie.

    Report

    Rispondi

  • noncirestachepiangere

    21 Aprile 2011 - 14:02

    Togliete la patria potestà al padre , affidate la bambina a qualche famigilia italiana perchè sia cresciuta ed educata secondo i valori e lo stile di vita di un popolo civile e rifugga cultura inferiore della sue origini. I cromosomi non si possono cambiare, l'educazione sì!

    Report

    Rispondi

  • blu521

    21 Aprile 2011 - 14:02

    Non è che tra i compagni si celasse.......?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog